Napoli: ufficiale l’esonero di Ancelotti, in arrivo Gennaro Gattuso

ancelotti esonero

Termina qui l’avventura azzurra di Carlo Ancelotti. Non è bastata la netta vittoria per 4 a 0 del Napoli contro il Genk e il passaggio agli ottavi, Ancelotti non è più l’allenatore della squadra partenopea.

Dopo le voci degli ultimi giorni sul fatto che De Laurentiis volesse cambiare guida e avesse incontrato Rino Gattuso in gran segreto, ora arriva l’ufficialità. In tarda serata è arrivato il comunicato ufficiale del club. Poche parole per salutare Carlo Ancelotti. Un incontro lampo quello tra il presidente e l’allenatore avvenuto all’Hotel Vesuvio.

Inizialmente il tecnico aveva comunicato nella conferenza post partita di dover incontrare il numero uno azzurro domani per discutere della situazione. Ma si era capito dalle sue parole che qualcosa non andava e che la scelta spettava solo al presidente. Lontana l’idea di dimissioni. L’incontro è invece stato anticipato e ha portato a una decisione precisa: l’esonero. Questo il tweet del Calcio Napoli che riprende il comunicato presente sul sito:

LEGGI ANCHE
Ancelotti: "Allan non sarà con noi a Milano. Il PSG? Non andrà via ora"

La Societa Sportiva Calcio Napoli ha deciso di revocare l’incarico di responsabile tecnico della prima squadra al signor Carlo Ancelotti. Rimangono intatti i rapporti di amicizia, stima e rispetto reciproco tra la società, il suo presidente Aurelio De Laurentiis e Carlo Ancelotti”.

Si chiude l’era Ancelotti e inizia probabilmente quella di Gennaro Gattuso, il profilo che sembra più adatto per il club napoletano.

LEGGI ANCHE
Sgarbi: "Cristiano Ronaldo mi sta sui cogl***i. Ancelotti? È un mercenario"

Soprannominato Ringhio per la grinta e l’aggressività che mostrava in campo, è nato a Corigliano Calabro ed è cresciuto calcisticamente nel Perugia, con il quale ha esordito in B e in A. Nel 2006 vince il campionato del mondo con la nazionale italiana.

Potrebbe anche interessarti