Video. A Napoli arriva Messi, ma i cori sono solo per Maradona: “Olè olè Diego Diego”

Ieri sera allo stadio San Paolo di Napoli è arrivato per la prima volta l’alieno, Leo Messi. L’erede di Maradona, così è stato sempre chiamato. Argentino come Diego, con lo stesso numero 10 sulle spalle, la stessa classe, la stessa tecnica.

E i napoletano lo sanno, lo aspettavano da tanto questo momento. Erano in un’attesa trepidante, per una settimana non si è parlato di altro in città. Leo Messi, l’erede di Maradona, nel tempio che ha fatto grande El Pibe de oro e che ha fatto innamorare una città intera.

I tifosi napoletani non potevano mettere in secondo piano la squadra per ammirare il 10 blaugrana, hanno cantato e sostenuto gli azzurri e fischiato – certamente fischi di paura- il talento argentino. Quello che però ha smosso l’attenzione di Messi sono stati i cori al suo ingresso. Erano solo per Diego Armando Maradona.

Una città che non dimentica l’amore per il calciatore argentino e che fatto capire a Messi che per i napoletani nessuno mai sarà come Diego.

“C’è solo un Maradona”, “Olè olè olè Diego Diego”, la famosa “O mamma mamma” sulle note della canzone di Nilla Pizzi, questi i cori intonati allo stadio esattamente come succedeva negli anni ’90 nel periodo dei 2 scudetti partenopei.

Una festa quella di ieri allo stadio, i tifosi hanno potuto ammirare uno dei giocatori più forti della storia del calcio e hanno visto la propria squadra lottare fino alla fine contro la corazzata catalana. Al ritorno, a Barcellona, il Napoli potrà giocarsela a viso aperto. Magari con il tifo di Maradona dalla propria, visto che nell’estate dell’ 84 fu proprio al Barcellona che Diego chiese di essere ceduo per fare la storia a Napoli, la città che lo ama e non li dimenticherà mai.

Potrebbe anche interessarti