Mertens, esultanza dedicata a Callejon: “Rimane a giocare gratis perché tiene alla maglia. Poteva andare in vacanza”

mertens callejon

Le reti di Dries Mertens e Lozano regalano il successo agli azzurri nella gara contro il Genoa. Il Napoli vince per 2 a 1 mostrando una discreta condizione fisica e facendo ampio turn over. Ma a far parlare i tifosi non è il calcio giocato ma le dichiarazioni del numero 14 rilasciate nel post partita.

Parole d’amore rivolte al compagno di squadra Josè Callejon con cui il capocannoniere della storia del Napoli ha condiviso lo stesso gesto in occasione del festeggiamento dopo il gol. Come lo spagnolo aveva mostrato la mano sotto il mento a indicare: “Io cammina a testa alta” dopo la rete contro la Roma, anche il belga ha imitato quella stessa esultanza ora dopo il gol contro il Genoa.

Ai microfoni di Sky, ‘Ciro’ Mertens ha così motivato la sua scelta di dedicare la rete a Callejon:

“José ha giocato 7 anni con noi, pensare che possa andar via mi fa male. Rimane qui giocando gratis perché tiene molto alla maglia e alla squadra, mi ha detto che non voleva lasciarci soli. Poteva andare in vacanza, perciò penso che sia un esempio straordinario e dopo un gol la merita un’esultanza. La vittoria dedicata a lui? Non esageriamo. Siamo contenti che sia rimasto fino alla fine. Quando si fa una scelta in chiave negativa se ne parla molto, ma ora che è positiva è giusto che si dica”.

Lo spogliatoio azzurro sembra quindi essersi ricompattato dopo l’arrivo di Gennaro Gattuso. Messe da parte le liti e le frazioni interne, Mertens ha ottenuto il rinnovo con il Napoli fino al 2022 e Callejon (con il contratto scaduto il 30 giugno) ha deciso di restare gratis fino a fine stagione. Se il sogno in campionato è ormai finito (impossibile conquistare lo scudetto e anche raggiungere il quarto posto), l’obiettivo resta la Champions con la sfida di agosto contro il Barcellona. E la squadra, di nuovo compatta, ci crede.

Potrebbe anche interessarti