MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Gattuso sulla guerriglia di venerdì sera: “Non si fa, ma il Governo deve capire che c’è gente che muore di fame”

gattuso guerriglia napoliNapoli – Gattuso commenta la guerriglia di venerdì sera. Gennaro Gattuso, in conferenza stampa dopo la vittoria sul Benevento, ha commentato gli episodi di venerdì sera accaduti a Napoli e la guerriglia successa in strada.

Ordinanza 85 della Regione Campania: differenze con il Dpcm nazionale

La guerriglia dell’altra sera? Cose che non si fanno, in questo momento parlo anche da imprenditore che ha ristoranti e 40 dipendenti”.

Il tecnico azzurro ha poi commentato le nuove decisioni prese dal Governo: “È difficile riuscire a fare le cose come si deve e come si vuole, attraversiamo un momento particolare e difficile per tutti e non bisogna dimenticare che c’è gente che fa fatica ad arrivare a fine mese. Chi ci governa deve capire che milioni di persone non se la passano bene e hanno bisogno del piatto di pasta a tavola“.

Un’analisi pulita e coscienziosa dei problemi che le persone vivono tutti i giorni nella vita, ancora di più in questo periodo. Gattuso ha sempre teso la mano al prossimo cercando di aiutare nel suo piccolo i suoi “dipendenti” in difficoltà.

Come quella volta quando allenava il Pisa che la società stava fallendo e lui pagò di tasca sua alcune spese, oppure qui a Napoli, durante lo stop del campionato per il lockdown, si è dimezzato lo stipendio per pagare la cassa integrazione ai dipendenti del club azzurro.

Cuore d’oro Ringhio oltre che grinta, quel cuore e quella grinta che metteva in campo e che ora cerca di trasmettere ai suoi calciatori per riportare il Napoli in alto.

Potrebbe anche interessarti