Verona in festa, bufera social su Zaccagni: offese dai suoi futuri “tifosi” del Napoli

verona festa napoli

Ieri sera il Napoli doveva dare tutto per vincere: tre punti che avrebbero significato la qualificazione in Champions, denaro nelle casse nel club, la possibilità di investire più risorse nel progetto tecnico delle prossime stagioni. A metterci la grinta invece è stato il Verona, fuori casa, che non aveva più nulla da chiedere al campionato dopo la salvezza.

I ragazzi di Gattuso erano impalpabili, timorosi, senza personalità. Se avessero avuto solo il 10% del carattere che il mister dimostrava da giocatore, probabilmente staremmo parlando di un epilogo totalmente diverso. E poco senso ha puntare il dito contro il Verona, reo per alcuni di aver giocato con più rabbia agonistica rispetto alle partite precedenti: non dimentichiamo la rivalità che c’è tra le due tifoserie e che queste trasmettono ai giocatori. Insomma, è perfettamente plausibile che gli scaligeri sentissero di più la partita, fermo restando l’inopportuna reazione di Juric a Massimo Ugolini di Sky che stava semplicemente facendo il suo mestiere, quello di porre domande.

La bufera contro Zaccagni

Sta facendo molto discutere quanto sta, inoltre, avvenendo sotto ad un post pubblicato da Mattia Zaccagni, giocatore in procinto di passare proprio al Napoli. Il centrocampista ha postato la foto della festa negli spogliatoi con i compagni, ricevendo insulti da alcuni “tifosi” (tra virgolette, sottolineiamo) azzurri: comportamento barbaro e becero che, ci preme ricordarlo, non rappresenta la tifoseria che partenopea che al contrario, in queste ore, sta analizzando i motivi del fallimento trovandoli principalmente in casa propria.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mattia Zaccagni (@mattiazaccagni20_)

Potrebbe anche interessarti