Koulibaly, de Giovanni attacca: “Siete dei vigliacchi infami. Cosa vi serve più per chiudere uno stadio””

de giovanni koulibalyIl mondo del calcio, ma non solo, si sta stringendo attorno a Kalidou Koulibaly e agli altri giocatori azzurri che ieri sono stati pesantemente insultati al termine della partita tra Fiorentina e Napoli. Un’immagine orribile che non solo non dovrebbe essere vista su nessun campo di calcio ma, non dovrebbe essere vista in generale nella vita.

Maurizio de Giovanni difende Koulibaly

Ma purtroppo la società è impregnata d’odio e nel 2021 ancora distingue le persone bianche e nere, sputando cattiveria gratuita senza mai pagarne le conseguenze. Ed è proprio questo il concetto che ieri sera, nel post partita, ha espresso Maurizio de Giovanni, lo scrittore napoletano e tifosissimo del Napoli che, ha prima difeso Koulibaly e poi ha attaccato queste misere persone.

Scimmia. Lo hanno chiamato scimmia. Questo superuomo. Questo ragazzo intelligente e gentile, sorridente e profondo, solidale e amorevole. Scimmia. Questo campione assoluto.

E poi di nuovo il Vesuvio che ci deve lavare col fuoco, il sapone e il colera. Di nuovo. Scimmia. Certe volte vincere sul campo dà veramente più gusto. Però non basta.

Che altro vi serve, uomini da niente che gestite il calcio, per chiudere uno stadio, per dare una penalizzazione? Scimmia. Venite a dircelo in faccia, vigliacchi infami. Noi scimmie siamo pronti. Per favore: nessuno dica più che è meglio ignorarli. Non è più tempo per questo“.

Parole forti che speriamo arrivino dritte al cuore e alla mente di chi gestisce il mondo del calcio. Siamo stanchi di sentire questi cori beceri ogni domenica, stanchi di dover combattere contro l’ignoranza della gente. Ma è una speranza forse inutile, probabilmente se le pene non saranno severe il mondo del calcio non cambierà mai.

Potrebbe anche interessarti