Il Napoli perde un altro leone d’Africa: dopo Osimhen si fa male anche Anguissa

anguissaIl Napoli è uscito malconcio ieri da San Siro. Non solo la sconfitta contro l’Inter – la prima in campionato – ma ha perso due pedine fondamentali nel suo scacchiere. Osimhen sarà fuori per almeno un mese a causa di un duro colpo subito al volto.

Il Napoli perde Anguissa ed Osimhen

La società ieri infatti ha annunciato che “Gli esami strumentali effettuati al termine della gara Inter-Napoli hanno evidenziato fratture multiple scomposte dell’orbita e dello zigomo sinistro“.

 

Non contenta però la fortuna ha volato girare ancora di più le spalle al Napoli, fermando anche Zambo Anguissa, la diga del centrocampo azzurro. In un comunicato ufficiale la società ha annunciato che “Anguissa si è sottoposto a esami diagnostici che hanno evidenziato una lesione distrattiva del grande adduttore sinistro. Il centrocampista azzurro ha iniziato l’iter riabilitativo“.

Dopo tanti successi e il primato in classifica – ancora intatto – il Napoli dovrà vedersela ora con l’assenza di due dei suoi più forti giocatori. La linea centrale degli uomini di Spalletti passa infatti dai due africani, uno che recupera un’infinità di pallone e lotta come un leone, l’altro che fa a sportellata e ammattisce le difese avversarie.

Nel momento migliore del Napoli, quando il gioco stava diventando interessante, quando gli azzurri stanno per affrontare un mese di fuoco ecco che arriva quello che non vorremmo mai vedere. Oltre agli infortuni poi ci si è messo di mezzo anche il covid con Demme, Politano e Zanoli positivi al virus e speriamo nessuno più. Oltre a dare un calcio al pallone i ragazzi di Spalletti dovrebbero iniziare a dare anche un calcio alla sfortuna.

Potrebbe anche interessarti