MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Turris, KO a Gallipoli. La rabbia di Giugliano: “In arrivo drastici provvedimenti”

Giuseppe Giugliano

La Turris di Vincenzo Di Maio stecca la seconda partita consecutiva in campionato: dopo la sconfitta interna subita domenica scorsa col Nardò, è arrivato un altro brutto stop. Nel recupero con il Gallipoli infatti, i corallini hanno perso per 2-0, con gli ospiti che hanno raccolto la prima vittoria in campionato.

Un risultato a sorpresa, in virtù dei risultati tutt’altro che incoraggianti raccolti fin qui dal Gallipoli, cambiato in corso d’opera sia a livello societario che di organico. Dopo la sconfitta con il Nardò, avversario sicuramente di valore, ci si attendeva una reazione da parte della Turris, proprio contro un avversario di livello simile. La reazione non è arrivata, ed il primo a risentirne è stato il presidente Giuseppe Giugliano.

Attraverso il suo profilo Facebook, come da consuetudine da quando è arrivato a Torre del Greco, Giugliano non nasconde la delusione e la rabbia per una sconfitta inattesa: “Scusate per la brutta figura, ma da ora prenderò dei drastici provvedimenti”, tuona Giugliano.

Giuseppe Giugliano

Dichiarazioni pesanti, che si uniscono al malumore del presidente dopo la sconfitta con il Nardò, una partita che non è piaciuta non tanto per il risultato, giusto al netto del differente valore tecnico tra le due squadre, ma per l’atteggiamento quasi rinunciatario dei corallini, distratti ed imprecisi soprattutto nel primo tempo. Quali saranno, adesso, questi “drastici provvedimenti”? Ad oggi sembra impossibile pensare ad un cambio di guida tecnica, in virtù del buon lavoro svolto fin qui da Di Maio, scelto proprio da Giugliano e Vitaglione per sostituire il dimissionario Alfonso Pepe. Non resta quindi che attendere ulteriori sviluppi già nelle prossime ore.

Potrebbe anche interessarti