Turris, Di Maio: “Così anche in trasferta. Mercato? La società sa cosa voglio”

Turris Di Maio 1

Dopo l’incredibile sconfitta con il Fondi (5-1) molti, in casa Turris, sono finiti nel mirino della critica, compreso il tecnico corallino Vincenzo Di Maio. Qualcuno addirittura parlava di esonero o ultima spiaggia per il mister, che invece ha risposto alla grande sul campo, con la miglior prestazione stagionale della sua squadra, contro un avversario di valore come il Pomigliano.

Nel post-gara il tecnico si è mostrato visibilmente soddisfatto per la prestazione offerta dalla squadra, di tutt’altro spessore rispetto a quella dell’ultima giornata di campionato. Queste, sono le sue dichiarazioni:”In casa non abbiamo sbagliato tante partite, ma non si gioca solo al “Liguori”. La stessa intensità che mettiamo nelle partite casalinghe, dobbiamo averla anche in trasferta. E’ un problema mentale, sul quale però bisogna lavorare“.

Il pensiero va naturalmente alla partita con il Fondi, una partita anomala per come si è sviluppata:”E’ stato un match dai due voli. Nel primo tempo c’era in campo una squadra organizzata, nel secondo tempo invece sembrava una squadra morta. Si può perdere, ma non in quel modo. Fuori casa concediamo tanto, e dobbiamo migliorare sotto diversi punti di vista”.

Di Maio si è poi concentrato sul mercato, nella speranza che la società possa regalargli giocatori di valore: “Romano? Da solo non basta, dobbiamo cercare di fare di necessità virtù con quello che abbiamo. Dobbiamo andare in campo e dare sempre il massimo. Mercato? Sono in attesa, vediamo quello che si può fare, cercheremo di migliorare la rosa. Io ho fatto le mie richieste alla società, vediamo se si riuscirà ad operare bene, anche se non è semplice”.

Potrebbe anche interessarti