Conte a processo, la Federcalcio lo paga ma si costituisce parte civile

Antonio ConteLe ultime accuse contro il sistema calcio in Italia, mosse dopo la pesantissima squalifica rifilata ad Higuain, non prima che la decisione fosse spiattellata dal maggiore quotidiano sportivo italiano con largo anticipo, pongono qualche dubbio negli sportivi sulla regolarità di questo sport, sempre più sorridente ai quattrini e ai giochi di potere.

Queste ultime polemiche hanno in parte oscurato un altro fatto che certifica lo sfascio del pallone di casa nostra: ad Antonio Conte, ct della Nazionale Italiana, è stata richiesta una condanna di 6 mesi, imputato per frode sportiva.

Il leccese rappresenterà l’Italia ai prossimi Europei di Calcio, pagato dalla FIGC che nell’ambito di questo processo si è costituita parte civile.

Insomma da un lato si tende la mano e si ringrazia Antonio Conte, dall’altra si vuol salvare la faccia. Ma così non è.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più