Dopo lo scempio Anna Frank Lotito apre la Curva Sud a tutti. La Lega non si oppone

Claudio Lotito

Il Presidente della Lazio non si ferma davanti a niente. Non sono bastati né il clamore e lo sdegno causati dalla sua tifoseria nel diffamare e violentare la memoria di Anna Frank, né l’avvertimento lanciato dalla Figc di una possibile squalifica a farlo desistere.

Infatti il Patron biancoceleste ha, per l’ennesima volta, permesso agli abbonati della Curva Nord, squalificata per atteggiamenti antisportivi a causa di cori discriminatori rivolti a calciatori di colore Duncan e Adjanpong, di assistere alle gare di casa in curva Sud.

Una decisione, quella di Lotito, che sembra essere sorretta anche da valide fondamenta legali. Infatti, come riporta la Gazzetta dello Sport, nel Marzo 2017, la Roma ha dovuto risarcire un abbonato della Curva Sud, in quanto anni prima, nella stagione 2013-2014 la curva in questione venne squalificata per cori di discriminazione territoriali, impedendo all’abbonato in questione di poter assistere a ben tre match pagati, causandogli un danno.

Per questo motivo, Lotito per evitare ciò che accadde ai nemici romanisti, ha permesso un accesso indiscriminato alla Curva Sud. E in tutto questo, la Lega resta in silenzio e non ha, per il momento, posto nessun veto.

Potrebbe anche interessarti