Diletta Leotta non è una giornalista e può fare pubblicità: cosa dice l’Ordine

Sono state molte le segnalazioni al Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti riguardo la questione Diletta Leotta. Secondo queste persone la conduttrice televisiva sarebbe “colpevole” di fare pubblicità in quanto giornalista.

In realtà l’Ordine ha voluto precisare in una nota che non è una giornalista sportiva ma è solo una presentatrice e quindi può fare pubblicità di ogni tipo.

Sono giunte numerose segnalazioni riguardanti la sign. Diletta Leotta – scrive l’Ordine in una nota – che compare e viene citata in alcune pubblicità commerciali. Le segnalazioni riguardano l’incompatibilità fra la professione giornalistica e la partecipazione a spot e messaggi pubblicitari commerciali. A tal proposito il CNOG precisa che la sign.ra Leotta non risulta essere iscritta negli elenchi dell’Ordine dei Giornalisti e che, pertanto, non è soggetta agli obblighi della deontologia in base ai quali i giornalisti non possono fare pubblicità commerciale“.

Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti – precisa – coglie inoltre l’occasione per ricordare ai colleghi, alle testate e a tutti i mezzi di comunicazione (anche social) di non definire “giornalista” chi non lo è, al fine di evitare equivoci e fraintendimenti nei confronti di coloro che svolgono questa professione”.

Potrebbe anche interessarti