Quagliarella, un film sulla vicenda dello stalker e sull’addio al suo Napoli

“Quagliarella-The Untold Truth”, è l’instant movie su Fabio Quagliarella che racconta la storia del campione di Castellammare di Stabia.

Quagliarella-The Untold Truth, un film su Quagliarella

L’attaccante della Sampdoria a Napoli fu perseguitato da uno stalker per anni con gravi minacce e lettere minatorie, costringendolo a lasciare la squadra del suo cuore. “E’ stato un compagno di vita e spogliatoio importante -ha detto Bonucci, presente alla prima del film a Repubblica.itquesto vecchietto qua è troppo, troppo forte in tutto“.

“Inizialmente – ha confessato Quagliarella – ero scettico sul raccontare la mia storia ero molto scettico: non avevo avuto la carriera di Totti, di Del Piero, ma avevo questa particolarità negativa della mia vita di cui faccio fatica a parlare anche con la mia famiglia. Quindi, in primis, avevo detto ‘poi vediamo’. Dopo un po’ ho capito che potevo fidarmi di Goffredo (D’Onofrio, ideatore del progetto) della sua troupe e, pian piano, io e la mia famiglia ci siamo aperti. Sono due ore di film, ma forse andava fatta una serie tv“.

Alla prima era presente tutta la Sampdoria e prima sono stati proiettati diversi video messaggi sul grande schermo, da Buffon a Lippi, tutti hanno voluto dimostrare la loro vicinanza all’attaccante napoletano.

La vicenda dello stalker

Raffaele Piccolo, poliziotto stabiese della postale, è conosciuto come lo stalker dei vip e per molto tempo ha perseguitato anche Quagliarella. Nel 2019 fu condannato a 4 anni e mezzo di reclusione. Raffaele Piccolo è stato processato per accuse di calunnia e atti persecutori a danno di una decina di persone. Tra le sue vittime del poliziotto ci sono anche l’artista caprese Guido Lembo e alcuni professionisti di Castellammare di Stabia.

Potrebbe anche interessarti