Turris, Santosuosso: “Ottimo primo tempo, calati nella ripresa. Il pareggio è stato giusto”

Santosuosso

La Turris frena ancora in casa. dopo il pareggio con il Quarto, che tanto aveva fatto recriminare giocatori e tifosi, è arrivato un altro pareggio casalingo. Oggi però, la Turris si è fermata contro un avversario di valore come la Virtus Volla, una delle squadre migliori di questo campionato d’Eccellenza. Ed è per questo che Pasquale Santosuosso si ritiene soddisfatto dell’esito finale del match: “Abbiamo fatto un gran bel primo tempo, nel secondo tempo però hanno giocato meglio i nostri avversari. Il Volla è una buona squadra – puntualizza Santosuosso – su questo non ci piove. Certo, con un pizzico di fortuna in più, soprattutto in zona gol, il risultato sarebbe potuto essere diverso: Pardo ha compiuto un miracolo sul colpo di testa di Imparato, ed è stato fortunato sulla traversa di Majella”.

Complice l’infortunio di Grezio, in settimana si è parlato molto di come avrebbe potuto giocare la Turris, in particolare davanti. Molti credevano di rivedere il 4-3-3 delle ultime giornate, invece Santosuosso ha riconfermato il 4-4-2: Tridente? Oggi non potevamo farlo, dal momento che ci mancava una punta centrale. Majella non poteva giocare come punta unica”.

Ritornando alla partita, nel secondo tempo si è vista una Turris inferiore sul piano atletico, con i giocatori del Volla che arrivavano quasi sempre per primi sulla palla. Santosuosso però ribadisce, ancora una volta, la forza degli avversari: “Loro atleticamente più forti? Ripeto, il Volla è una buona squadra, dobbiamo partire da questo presupposto. Altrimenti, potremmo fare tanti discorsi. Loro sono partiti subito meglio, sfruttando un nostro errore in difesa, e segnando subito da calcio d’angolo. Alla fine, credo che il risultato sia giusto”.

Tra le novità di formazione, ha sorpreso un po’ tutti la posizione di Salvatore, giocatore che ha ben figurato da centrale e da terzino, ma che non si era ancora visto in posizione così avanzata. Santosuosso però difende questa scelta, “perché Salvatore anche da terzino, molto spesso gioca in quella porzione di campo – precisa Santosuosso – Prestazione non brillante? Probabilmente oggi non stava bene mentalmente, perché ha sbagliato palle facili. Ma è certo che in quella posizione, se sta bene, Salvatore sarebbe stato molto più incisivo rispetto ad oggi. Purtroppo ha imbroccato una giornata “no”, ma può succedere a tutti”.

Archiviata la pratica Volla, la Turris è concentrata sul derby contro l’Herculaneum, altra partita da non sbagliare se non si vuole aumentare ancora di più il gap con la Sessana: Stiamo attraversando un momento delicatissimo della stagione. A livello di infortuni, abbiamo proprio una bella “fortuna”…le assenze di Majella prima e Grezio poi, ci hanno condizionato. Siamo stati costretti a far giocare Ferraro con una maschera protettiva. Non cerco assolutamente scuse, sia chiaro. Certo è che quando ti gira tutto male…

Considerando tutti questi infortuni, è certo che la società interverrà per garantire forze fresche a Santosuosso: Mercato? Non dovete chiederlo a me. Credo comunque, che la società interverrà sia in entrata che in uscita”.

Infine, uno sguardo alla classifica e alla Sessana, che ha vinto anche oggi: La classifica? Non so se sia meglio guardare chi ci sta davanti o chi ci sta dietro. Noi siamo una squadra che vuole sempre vincere, ma non sempre succede. La Sessana sta marciando in modo non normale: non si fa male nessuno e vincono sempre! Purtroppo, noi abbiamo buttato due punti con il Quarto, non oggi. Ci sta di pareggiare con una buona squadre come il Volla”.

E’ intervenuto in sala stampa anche il mister della Virtus Volla, Ivan De Michele. Il giovane tecnico si è mostrato fin da subito soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi, che hanno ben figurato in un campo non facile come quello del Liguori. Queste, le sue dichiarazioni del post gara: Credo sia stata una partita equilibrata per tutti i 90 minuti, giocata a viso aperto da entrambe le squadre. Noi sapevamo che potevamo giocarcela con la Turris, ed oggi abbiamo giocato per fare risultato. La Turris è una squadra importante, con grandi giocatori, e sapevamo di incontrare una squadra forte. Ci tengo a fare i complimenti ai tifosi corallini, alla società che ci ha ben accolto, e infine ai giocatori in campo, che hanno offerto una gara di categoria superiore”.

Nel complesso, è un risultato giusto – prosegue De Michele – Non abbiamo ancora incontrato la Sessana, quindi non posso giudicare la capolista. Posso dire però che temo molto la Turris, soprattutto per la città. Torre del Greco meriterebbe la Lega Pro, in virtù dei tifosi, eccezionali, e per i giocatori. Se avessimo un attacco migliore, potremmo fare ancora di più la differenza in questo campionato”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più