Maglione: “dedico la vittoria alla citta”, Checcucci: “spero di giocare sempre di più”

Maglione

Umori diametralmente opposti negli spogliatoi. Mentre la Reggina si trincera dietro il silenzio stampa, finalmente torna il sereno in tutto l’ambiente oplontino.
Dopo molto tempo ritorna a parlare il d.g Maglione, oggi presente in panchina per far sentire la sua vicinanza alla squadra in questo delicato scontro salvezza:” Finalmente la prima vittoria in campionato, era ora. Ci tengo in tal proposito a dedicare questi tre punti a tutta la città di Torre Annunziata. I nostri tifosi quest’oggi sono stati encomiabili e ci hanno sostenuto fino alla fine, non facendoci mai mancare il loro supporto. Sono contento perché hanno capito che questi ragazzi vanno incitati e sostenuti se si vuole raggiungere la salvezza.
Oggi ho deciso di andare in panchina, propri per far sentire tutta la mia vicinanza alla squadra: so quanto i ragazzi ci tenevano a conquistare la prima vittoria in campionato e spero che dopo essersi finalmente sbloccati, le cose potranno finalmente migliorare anche se questo non cambierà le cose. L’ho detto e lo ripeto anche oggi, bisognerà sudare e lottare fino alla fine per raggiungere il nostro traguardo”. Il massimo dirigente oplontino, ci tiene però nello stesso tempo a fare un appello accorato alla città affinchè sia più vicina alla squadra:”Unica nota dolente di oggi, e’ la scarsa affluenza di pubblico. Si e’ registrato quest’oggi il record negativo di presenze. Probabilmente solo quei cinquecento ragazzi presenti in curva,hanno capito che la squadra va sostenuta;si sono infatti ricompattati, hanno messo da parte le critiche per il bene di tutti e si sono stretti attorno a questi ragazzi.
Vorrei che a tutti i tifosi arrivasse un chiaro messaggio. Si era detto dall’inizio che ci sarebbe stato da soffrire per cui è troppo facile venire allo stadio quando le cose vanno bene, per poi disertare alle prime difficoltà”. L’invito di Maglione si rivolge ad ampio raggio a tutto l’ambiente, dai tifosi sino ad arrivare ai giornalisti:”ricordate sempre una cosa: il Savoia è un patrimonio della città che deve essere preservato gelosamente da tutti per cui solo se l’ambiente resterà unito e capirà realmente che la squadra ha i suoi limiti e dunque va aiutata, si potrà raggiungere la salvezza. Sarà un percorso non adatto ai deboli di cuore… Personalmente, mi sono prefissato due obiettivi: il primo a cui ho già lavorato e’ la costruzione della nuova società ed in tal senso ne saprete di più il 18 Dicembre.Da Gennaio invece, concentrerò le mie forze per aiutare la squadra a salvare la categoria”.

E’ dunque la volta dell’autore del primo goal, il difensore Checcucci, al suo secondo sigillo stagionale:” Sulla mia rete, sono stato bravo a sfruttare la mia altezza.Spero in futuro di potermi ritagliare sempre piu’ spazio in prima squadra e di continuare a dare il mio apporto per raggiungere l’obiettivo che ci siamo prefissati ad inizio stagione. Rispetto alle ultime partite, siamo stati più coraggiosi: non abbiamo arretrato il baricentro ed abbiamo rischiato di meno in difesa.Speriamo adesso che questi tre punti permettano di portare un po’ di serenità a tutto l’ambiente, soprattutto ai nostri tifosi che possono costituire per noi un’arma in piu’”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più