Tarantino: “Con il San Giorgio sarà una sfida avvincente”

Tarantino

Domani 14 Dicembre va in scena il derby tra Portici e San Giorgio. Per entrambe le squadre si tratta del secondo derby in sette giorni: il Portici di Tarantino ha ottenuto un prestigioso pareggio contro la Turris, mentre il San Giorgio è riuscito a battere l’Herculaneum. Si sfideranno quindi due formazioni in salute che vogliono aproffittare dell’ottimo momento di forma. Ai nostri microfoni è intervenuto mister Tarantino, protagonista della risalita del Portici dopo un inizio di stagione difficile.

Da quando è arrivato al Portici, la squadra è riuscita a risollevarsi dopo un inizio di stagione veramente complicato. Le chiedo quali difficoltà ha incontrato e se è soddisfatto del lavoro fin qui svolto.

<<Non è mai facile entrare in corso d’opera. Ho incontrato tantissime difficoltà quando sono arrivato com’era normale che fosse dal momento che il Portici non si trovava in buone acque.  Tuttavia abbiamo lavorato sodo e i punti sono arrivati.  Abbiamo trovato continuità di risultato e questo è ciò che conta. Quindi non posso che essere che soddisfatto del lavoro fin qui svolto guardando al futuro con fiducia.>>

Il Portici si è mosso molto sul mercato di riparazione, sia per quanto riguarda i giocatori in entrata sia per le uscite. Può ritenersi soddisfatto del lavoro della società?

<<Sono soddisfatto del mercato, sono arrivati tanti volti nuovi mentre altri ci hanno lasciato. Mi dispiace perché comunque sono legato ai miei calciatori e quindi non mi piace quando qualcuno deve andare via, ma questo è il calcio. Ora, con i nuovi innesti, l’importante è fare gruppo, compattare l’ambiente perché solo così arrivano i risultati.>>

Dopo l’inizio complicato, il Portici sta risalendo la classifica ed ha abbandonato la zona Play out. Qual è l’obiettivo per questa seconda parte del campionato?

<<L’obiettivo è uno solo: la salvezza. Il Portici ha cominciato male la stagione, ora è in netta ripresa, ma il fatto di trovarci fuori dalla zona play out non deve distoglierci da quello che è il nostro obiettivo, ossia salvarci il prima possibile. Quindi dobbiamo continuare a giocare così, dare continuità ai risultati e raggiungere una salvezza tranquilla.>>

Domani c’è il derby con il San Giorgio che ha avuto un percorso fin qui simile al vostro. Anche in casa granata chi siede oggi sulla panchina, non è lo stesso di inizio anno. Ed anche lì la squadra dopo le sofferenze iniziali, sta recuperando molto bene. Che partita sarà?

<<La partita di domani sarà viva, aperta. Sapevo che con Matrullo il San Giorgio si sarebbe ripreso. È un tecnico che conosco personalmente e che stimo profondamente. Ero sicuro che nelle sue mani il San Giorgio avrebbe cominciato a fare risultati e così è stato. Non mi ha sorpreso infatti la vittoria con l’Herculaneum. Entrambe le squadre arrivano a questo match dopo un ottimo risultato e quindi domani sarà veramente un match interessante in cui cercheremo di dare il meglio per portare a casa il risultato.>>

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più