Cuore e grinta: il Savoia c’è nel silenzio del “Ricci”

Lupa Roma - Savoia

Con un finale al cardiopalma, il Savoia riesce a raddrizzare con una goal dal dischetto di capitan Scarpa,una partita che stava vedendo lentamente sfuggirsi di mano e che non avrebbe assolutamente meritato di perdere visto l’ottimo secondo tempo disputato. Alla fine il tabellino segna un 2 a 2 finale con buona pace di entrambe le compagini che hanno dato vita ad un finale di gara spettacolare,fatto di continue ripartenze e capovolgimenti di fronte e che stride visibilmente  con una prima frazione maledettamente tattica,bloccata a centrocampo e priva di grossi sussulti se si eccettuano le due azioni da cui sono scaturite le reti di Perrulli (sempre dagli undici metri) e Del Sorbo(bellissima la sua esecuzione con tanto di colpo di biliardo a trovare la buca più lontana alla destra di Rossi.Nel complesso giusto dunque il verdetto finale del campo, anche se nel suo dispositivo si legge di un Savoia che quanto ad azioni da rete, se ne torna a casa con non poco rammarico ma con una notevole iniezione di fiducia, consapevole che questa e’ la strada giusta da seguire per il futuro.

4-3-3 classico per la Lupa Roma del tecnico Cucciari con il tridente offensivo composto da Bariti a destra, Perrulli a sinistra e Tajarol al centro. Sull’ altra sponda, il tecnico oplontino Ugolotti rispolvera nuovamente il 4-4-2 vincente sulla ruota di domenica scorsa.In esso, le novità sono rappresentate da Giordani sulla fascia di destra, assistito alle sue spalle da Verruschi e Sanseverino accanto all’unica punta Del Sorbo mentre a sorpresa si accomodano in panchina i rientranti Gallo e Di Nunzio.

Pronti via, e non ci vuole molto per assistere alla prima azione del match. La costruisce Perrulli che ringrazia l’entrata a vuoto di un imbarazzante Sirigu (sarà solo il primo dei tanti errori che commettera’ fino alla fine della partita)penetra in area dalla sinistra ma spara addosso a Santurro.Il Savoia fatica a stare sul pezzo; la difesa commette errori seriali (si salva il solo Checcucci, costretto persino a giocare da libero pur di rimediare alle mostruose falle create dal suo collega di reparto), il centrocampo fa poco filtro (Malaccari non pervenuto e Giordani che dopo un avvio promettente, va a spegnersi lentamente) ed in attacco Sanseverino e’ un ologramma,quasi un’ombra spaesata di se’ stesso. Non ci mettono dunque molto i meglio organizzati padroni di casa per portarsi in vantaggio anche se con l’aiuto determinante di Sirigu che decide improvvisamente di regalare un rigore agli avversari,atterrando  ingenuamente in area un avversario girato spalle alla porta “ergo”, innocuo. Dal dischetto si presenta l’idolo di casa Perrulli che spiazza Santurro e va a prendersi gli abbracci dei compagni.E’ un momento propizio per i laziali che tentano di infliggere il colpo del k.o con Bariti (sicuramente il migliore in campo della Lupa assieme a Perrulli)il quale incolla sul destro un assist telecomandato proprio da Perrulli, elude l’intervento di Sabatino ma per fortuna di Santurro calibra male il compasso.Proprio però quando il Savoia sembrava dormire, si ridesta improvvisamente poco prima di andare a riposo.Sirigu recupera caparbiamente palla in difesa, lancia sulla sinistra Sabatino che apparecchia un cross per Del Sorbo il quale penetra in area ed e’ glaciale nel battere Rossi com un chirurgico colpo di collo destro.

Nel secondo tempo, si parte con il freno a mano tirato ma l’accensione dei riflettori dello stadio “Q.Ricci”, accende di colpo anche la gara.I padroni si casa si riportano nuovamente in vantaggio sfruttando altri due generosi erorri degli avversari.Sbaglia prima Scarpa che va a farfalle sugli sviluppi di una rimessa laterale, consentendo a Bariti di indirizzare con calma olimpionica un cross teso al centro;cicca anche Verruschi concedendo a Capodaglio di coordinarsi dal limite dell’area e battere senza difficoltà Santurro nell’angolo più lontano.Il goal scuote i bianocscudati e soprattutto mister Ugolotti che indovina i cambi.Dentro D’Apollonia e Di Piazza e conseguente passaggio ad un 4-2-4 a  trazione anteriore. E’ subito un altro Savoia:la verve di D’Apollonia e Di Piazza, fanno di colpo pendere l’angolo della bilancia in favore dei torresi.L’ex Venezia si rende subito pericoloso chiamando Rossi ad un prodigioso intervento in angolo;e’ ilsegnale che il Savoia e’ vivo e vegeto.La grinta e il cuore ripagano finalmente gli sforzi al minuto 79′.Cross al centro di Scarpa dalla sinistra per Del Sorbo il quale viene cinturato nell’area piccola da un difensore avversario. Nessuna esitazione per il non eccellente direttore di gara che indica il dischetto consentendo a Scarpa di siglare il suo secondo rigore consecutivo in appena due settimane.Il finale di gara e’una pioggia di emozioni vietate ai deboli di cuore.Le squadre si allungano e fioccano le occasioni con i bianchi che avrebbero addirittura d’occasione di portare a casa l’intera posta in palio ma in almeno due occasioni Di Piazza appare troppo egoista, intestardendosi in azioni personali. I cinque minuti di recupero,  non cambiano ulteriormente il punteggio. Si conclude con due squadre stremate che si recano per il terzo tempo nel cerchio di centrocampo, scambiandosi vicendevoli complimenti nonostante una partita maschia caratterizzata da molti falli e cartellini gialli.

Lupa Roma – Savoia: 2-2

Lupa Roma(4-4-3):Rossi 5; Frabotta 5,5, Cascone, 5,5 Conson 6, Celli 5,5;Capodaglio 6,Prevete 6,Santarelli 5,5(40′ Mastopietro s.v);Bariti 7,Tajarol 5,5, Perrulli 6; 5(74’Faccini s.v)A disp:Rossini, Hoxha, Ferrari, Scibilia, Moras.All.Cucciari

A.c Savoia 1908 (4-4-2):Santurro 6;Verruschi5,5,Checcucci 7, Sirigu 3,5, Sabatino 5;Giordani 5,(58′ Di Piazza 6), Sevieri 6,5(76’Gallo s.v),Malaccari 4,Scarpa 6,5;Del Sorbo 7, Sanseverino 4(54′  D’Apollonia”6,5).A disp:Gragnaniello,Cremaschi, Di Nunzio,Corsetti.All. Ugolotti

Marcatori:21′ rig.Perrulli,42′ Del Sorbo,57′ Capodaglio,85′ rig. Scarpa

Ammoniti:Frabotta,Giordani, Perrulli, Sevieri, Sabatino, Del Sorbo

Arbitro:Guarino di Caltanisetta

Note: Falli:Lupa Roma (13), Savoia (19), Angoli:Lupa Roma (7), Savoia (6), Fuorigioco:Lupa Roma (6), Savoia (5).Spettatori 100 circa. Recupero: 2′ e 5′

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più