Casagiove, Santonastaso: dimostrato nostro valore

 

Domenico Santonastaso

L’Hermes Casagiove aveva bisogno della vittoria contro i granata. Uno, perché si trattava di uno scontro diretto per la salvezza; due, perché bisognava togliersi dalla faccia i sette schiaffi presi dalla Turris nella precedente giornata di campionato. Con il netto 2-0 rifilato alla formazione sangiorgese, l’undici di mister Santonastaso ci è riuscito pienamente, prendendo due piccioni con una fava e piazzandosi al quartultimo posto, ad un solo punto dalla salvezza diretta.

Ma ascoltiamo le parole del tecnico sulla prova di domenica e sulla prossima sfida col Quarto, altro match che ha i crismi dello spareggio. Il Casagiove, infatti, è soltanto una spanna più avanti dei suoi prossimi avversari:

Vittoria arrivata al termine di una partita disputata con il piglio giusto, di chi crede nella salvezza e fino alla fine lotterà per raggiungere un grande traguardo. Le reti di Benito Izzo e Vincenzo Capobianco hanno coronato la prestazione imperiosa dell’intero gruppo giallorosso, che al “Comunale” di Curti ha messo in mostra la propria compattezza, invulnerabilità e voglia di sacrificarsi contro una delle rivali per la permanenza in Eccellenza. Orgoglioso della performance della sua compagine è il trainer Domenico Santonastaso che si toglie qualche sassolino dalla scarpa: “L’affermazione di sabato ci è servita tanto. Abbiamo dimostrato che a Torre del Greco non si è presentato il vero Casagiove; abbiamo dimostrato che possiamo dire la nostra in questa categoria”. Partita disputata con le giuste motivazioni dopo una settimana intensa: “Abbiamo preparato bene la gara. I ragazzi si sono resi conti dell’importanza di un impegno vitale per il proseguo del campionato. Prestazione oltre le righe di tutti i ragazzi. Ho visto la giusta applicazione e mentalità, quella cattiveria che serve in questa categoria per salvarsi”. Il 2-0 inflitto ai sangiorgesi è importante anche nel discorso di un eventuale arrivo a pari punti a fine campionato. Per la classifica avulsa, infatti, l’Hermes è in vantaggio sul San Giorgio 1926 dopo che all’andata era terminata col punteggio di 2-1 al “Paudice”. Dato che interessa l’ex tecnico del Real San Felice a Cancello, concentrato però ad analizzare altre indicazioni positive: “Intanto sono contento di non prendere goal. Questo fa capire che siamo una squadra solida, non quella che domenica scorsa ha disputato una partita bruttissima contro la Turris. Ci siamo come solidità, impegno e voglia”. Solidità che si aggiunge poi al cinismo sotto porta del reparto offensivo: “Anche se è vero che di tiri non ce ne sono stati tanti, ho notato l’ottima proposizione di andare dentro, di sfruttare a proprio favore situazioni un po’ ambigue, vedi le tante palle sporche, e crederci anche in momenti più complicati”. Infine, Domenico Santonastaso anticipa il discorso sul prossimo duello contro il Quarto, che si giocherà sabato pomeriggio alle 14.30 al Giarrusso: “L’Hermes Casagiove andrà a farsi la sua partita, contro un Quarto che sabato ha ottenuto un risultato importante a Procida. Andremo lì a viso aperto, ci giocheremo tutte le nostra carte. Non ci presenteremo a Quarto per lo 0-0 ma per vincere la partita. La mia squadra ha la voglia e la capacità di potersi salvare”.

Fonte Ufficio Stampa F. C. Hermes Casagiove, Domenico Vastante

 

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più