Interviste Herculaneum-Portici, Ulivi: un augurio inaspettato

Herculaneum batte Portici 2-0 al “Raffaele Solaro” e, saldamente al terzo posto, si porta a +6 sul Volla e a -6 dalla Sessana. Il Portici, invece, abbandona la quinta posizione a favore del San Marco Trotti, ora tre spanne sopra.

Ecco le impressioni dei due tecnici al termine della gara.

Mister Piero Ulivi– Mister Pierfrancesco Ulivi (Herculaneum 1924):

Mister primo successo casalingo per la sua squadra nel nuovo anno solare.
Sì, ultimamente abbiamo fatto meno bene del solito. Oggi (ndr) non era per nulla facile vincere, il Portici è una squadra ben messa in campo e per giunta veniva da ottimi risultati. Poi noi abbiamo avuto una settimana un po’ tribolata per via dei ricorsi. Alla fine, però, credo che la nostra vittoria sia meritata per la mole di gioco costruita.

Una squadra, insomma, che sa fare gruppo anche in momenti un po’ delicati?
Sì, sono molto contento della voglia che hanno messo i miei ragazzi oggi (ndr), ma anche durante gli allenamenti in settimana. E a proposito delle polemiche, voglio augurare al Volla di aggiudicarsi la Coppa Italia Dilettanti, perché sono una società amica e che sta facendo ottime cose da alcuni anni. A me le polemiche non interessano.

L’Herculaneum vince, le altre no. Una nuova scossa alla classifica?
Noi abbiamo bisogno di vincere per accorciare su quelle che ci stanno davanti, è necessario se vogliamo disputare i play-off a fine campionato. Forse siamo l’unica squadra che può ancor far sì che i play-off vengano disputati.

Mister Tarantino

– Mister Achille Tarantino (Portici):

Mister partita tutto sommato equilibrata, decisivi gli episodi?
Beh, abbiamo preso gol sul solito episodio sfortunato. Il loro primo gol è venuto da un calcio d’angolo regalato, perché eravamo noi in controllo del pallone, ma non abbiamo saputo gestirlo. Su quest’ennesimo episodio negativo possiamo recriminare, anche perché poi nella mischia successiva all’angolo abbiamo permesso ad un calciatore di segnare praticamente da terra.

Forse, però, l’episodio più importante è stato il rigore sbagliato sullo 0-0?
Sicuramente abbiamo fatto un ottimo primo tempo e quel penalty non dico che avrebbe potuto mettere la gara sul nostro binario, ma essendo noi una squadra abile nelle ripartenze, la gara si sarebbe messa al meglio per noi.

Il Portici può ancora ambire ai play-off?
Oggi abbiamo dimostrato di poter affrontare qualunque quadra a viso aperto, ma non pensiamo ai play-off. Il nostro obiettivo è sempre quello della salvezza. Certo auspichiamo che arrivi quanto prima, poi magari ci potremo togliere qualche sassolino dalle scarpe.

 

 

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più