Herculaneum, Mazzamauro: “A pensar male a volte si prende”

Mazzamauro

Dopo la nefasta gara di sabato scorso contro il Gladiator, in cui l’Herculaneum ha raccolto solo un punto (1-1) e tanta rabbia per le decisioni arbitrali prese dal direttore di gara e sembrate a dir poco discutibili, è lo stesso presidente onorario Alfonso Mazzamauro ad esprimere il pensiero della società: “Perdere o pareggiare per errori arbitrali dà fastidio. Ci siamo annoiati di subire questi torti, ci è successo già troppe volte. Nella semifinale d’andata di Coppa Italia contro la Virtus Volla abbiamo subito un arbitraggio scandaloso con un’espulsione e l’ammonizione per coloro che erano diffidati. Contro il Gladiator il rigore concesso è inesistente, Cipolletta non ha commesso fallo, bensì Pirozzi è caduto e, nonostante la sua ammissione, l’arbitro ha comunque fischiato l’estrema punizione. Se non ci vogliono lassù ce lo dicessero, per me non è un problema ritirare la squadra dal campionato. Invieremo un dossier con i torti arbitrali subiti, il direttore sportivo Amata e l’avvocato che ci difende sono al lavoro. Più di questo non ci possono togliere, ogni volta che ci sono incontri importanti e che ci riavviciniamo in classifica alle prime due succede questo. Come si suol dire a pensar male talvolta si fa peccato, ma spesso ci si azzecca. Campionato? Abbiamo rallentato un po’ con le piccole perdendo qualche punto, ma sono convinto che il calcio che esprime l’Herculaneum non si vede nemmeno in Serie D”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più