Savoia: attento al Barletta

Ameth Fall (Barletta)Nella foto, la punta senegalese classe 91′ Ameth Fall, giunta quest’estate a Barletta in prestito dal Genoa. Sinora non ha fatto rimpiangere la partenza del forte esterno italo-tedesco Floriano,accasatosi da poco al Pisa, timbrando il cartellino ben sei volte.

 

Dopo la sconfitta di misura rimediata al “Via Del Mare” contro il Lecce, i bianchi si sono messi subito a lavoro per preparare al meglio la delicatissima sfida casalinga contro il Barletta. Il match contro i salentini, ha fatto registrare sicuramente un passo indietro sul piano del gioco rispetto alle precedenti uscite con Vigor Lamezia, Benevento ed Aversa Normanna. I biancoscudati hanno difatti commesso tantissimi errori in fase di impostazione, soprattutto nella zona nevralgica del campo ed i due centravanti Ferrante e Leonetti, benché schierati in coppia dal tecnico Papagni, non sono praticamente mai riusciti ad impensierire Caglioni che a fine partita si è tolto i propri guantoni che non lasciavano trasparire alcuna macchia di sporco. E’ pur vero che non sono queste le partite in cui i torresi sono obbligati a far punti ma lontano dalle mura amiche ci vorrebbe un approccio un tantino diverso, un pizzico di combattività e spavalderia in più perché altrimenti si rischia di concedere un grosso margine di vantaggio agli avversari che una volta passati in vantaggio, possono tranquillamente gestire il risultato. Mettersi alle spalle questa opaca prestazione e ricominciare dalla vittoria nel derby con l’Aversa costituisce dunque l’unica ricetta per continuare a coltivare il sogno salvezza e capitan Scarpa e company lo sanno benissimo; quale occasione migliore quindi, per ricominciare già da sabato pomeriggio al “Giraud”?. La gara contro il Barletta, rappresenta un fondamentale crocevia della stagione perché conquistare i tre punti significherebbe ridurre significativamente le distanze con chi occupa la carrozza immediatamente precedente (Messina, Melfi e Cosenza distano solo cinque lunghezze) e riaprire clamorosamente quel discorso salvezza che fino a pochi mesi fa sembrava drammaticamente già definito. Non sarà però una impresa facile perché i bianchi dovranno vedersela contro un avversario tignoso che il tecnico Sesia ha plasmato a sua immagine e somiglianza conferendogli un gioco offensivo, fatto di verticalizzazioni ed improvvise ripartenze. Nonostante i pugliesi si siano privati durante la finestra di mercato invernale di uno dei più forti esterni della categoria ovvero Floriano (passato al Pisa), pare che il proprio andamento in campionato non ne abbia affatto risentito. Basti pensare che nelle ultime dieci partite i biancorossi hanno conquistato ben 20 punti frutto di cinque vittorie (di cui tre esterne con Foggia, Vigor Lamezia e Messina) e cinque pareggi e non perdono dal 23 Novembre quando furono sconfitti di misura a Catanzaro. Merito del giovane allenatore piemontese classe 70’, che perso come già anticipato Floriano oltre all’ex Avellino e Salernitana Biancolino, ha trovato in Ahmet Fall un nuovo bomber (il senegalese scuola Genoa è già arrivato a sei centri stagionali) ed in Danti e Venitucci due esterni in grado di non far rimpiangere la mezz’ala italo-tedesca. In vista di sabato pomeriggio, il tecnico ex Rapallo-Bogliasco dovrà fare a meno di tre assenze importantissime: non saranno difatti della partita il forte esterno Venitucci (due goal in stagione) ed i centrali difensivi Stendardo e Radi in grado con i loro precisi lanci di innescare tutti i componenti del reparto offensivo ma bisognerà comunque tenere alta la guarda perché il Barletta dispone dalla cintola in su di uomini di qualità in grado di fare la differenza (su tutti Fall, Danti ed il regista Quadri). Se però il Savoia riuscirà a ripetere la stessa prestazione offerta contro l’Aversa Normanna, prestando attenzione alla fase difensiva e cercando nello stesso tempo di mantenere quanto più possibile il possesso di palla al fine di non concedere  molti spazi agli avversari, potrà avere grandi cianche di condurre in porto la vittoria.

Potrebbe anche interessarti