Herculaneum, il colpo di Caso Naturale vale tre punti

Herculaneum - Turris

Herculaneum – San Marco Trotti non sarà ricordata tra le partite più belle della stagione, ma certamente come una delle più importanti per poter continuare a viaggiare sul treno dei play-off e nel ricordo di Mario Picciano. Prima del fischio d’inizio, infatti, le due squadre in campo hanno ricordato l’ex calciatore granata degli anni ’50 con un minuto di raccoglimento. Presenti allo stadio anche la vedova e due figli, intervistati da Vesuviolive.

In campo ruolo inedito di Cefariello che si posiziona al centro della difesa a quattro vicino a Salvati con De Fenza a sinistra, poi classiche posizione per i centrocampisti Orefice, Basso e Pallonetto e il tridente offensivo composto da Pianese a destra, Cozzolino a sinistra e Caso Naturale al centro. Per gli ospiti 4-3-1-2 con Viglione e Acampora terzini, Caiazza e Russo centrali, Visone, Bizzarro e Sardo a centrocampo mentre Caputo agisce da trequartista alle spalle di Schippa e Arenella.

Dopo due minuti i padroni di casa si vedono annullare un gol di Cozzolino per fuorigioco mentre Salvati, al 9’, ricorda al portiere Rinaldi qual è la forza del suo tiro con un tentativo da quaranta metri. Al 21’ ospiti pericolosi con Sardo su calcio di punizione: palla fuori. Anche al 39’ provano ancora con un calcio piazzato ma questa volta con Bizzarro che trova l’intramontabile Capece pronto a rispondere con una deviazione. Tra queste due occasioni, l’Herculaneum si vede annullare un secondo gol che se fosse stato regolare sarebbe entrato nella classifica dei gol più belli di giornata: Pianese sul lato destro supera un avversario e insacca splendidamente ma per il secondo assistente, il Sig. Cesarano, la posizione del numero 10 granata è offside.

Nel secondo tempo il San Marco Trotti scompare dal campo e sono solo i granata a cercare la via del gol. Pianese sbaglia due facili gol quando il cronometro segna il minuto 50’ e 66’. Nel primo tentativo raccoglie in area una palla sulla quale Caso Naturale si era lanciato in scivolata e nella seconda occasione, suggerito in rasoterra da Cozzolino, sbaglia ancora mandando la sfera al di sopra della traversa. Poco dopo sulla trequarti De Fenza ruba palla e da fuori area tira: palla ancora fuori ma il gol è nell’area e proprio De Fenza sarà l’autore dell’assist. A dieci minuti dalla fine il terzino sinistro insiste sulla fascia e quasi sulla linea del fondo crossa per Caso Naturale che non sbaglia il colpo che vale tre punti.

Gli ultimi quatto minuti dei sei di recupero ci sono ben tre palle-gol. Al 92’ Piscitelli, subentrato da dieci minuti ad Arenella, va vicino al pari e chiama Capece a distendersi sulla sinistra. Al 96’, nel giro di un minuto, il capitano granata Vincenzo Basso sbaglia due volte il gol del ko definitivo.

In attesa della gara di domani della Sessana, l’Heruculaneum riduce il distacco dai casertani momentaneamente a cinque punti.

Il prossimo turno vede i ragazzi di Ulivi impegnati a Bacoli con la Sibilla mentre al “Liguori” andrà in scena il big match Turris – Sessana.

 

HERCULANEUM 1924 – SAN MARCO TROTTI    1-0

Herculaneum: Capece, Raia, Cefariello, Orefice, De Fenza, Salvati, Caso Naturale (95’ Imparato), Pallonetto, Cozzolino (81’ Incarnato), Pianese (90’ Falanga), Basso. A disp: Chimenti, Alberto, Caiazzo, Ramondo. All: Ulivi

San Marco Trotti: Rinaldi, Viglione, Acampora, Visone, Caiazza, Russo, Bizzarro, Sardo, Scippa (59’ Guerra), Caputo (72’ Polverino), Arenella (87’ Piscitelli). A disp: Esposito, Di Nardo, Lubrano, Abbruzzese. All: Ambrosino.

Arbitro: Isernia di Castellammare di Stabia

Assistenti: Di Lauro di Frattamaggiore – Cesarano di Castellammare di Stabia.

Reti: 80’ Caso Naturale

Note: prima della gara è stato osservato un minuto di silenzio in memoria dell’ex calciatore dell’Ercolanese Mario Picciano. Ammoniti per l’Herculaneum Orefice, Cozzolino, Incarnato; per il S. M. Trotti Visone, Caiazza, Russo, Sardo. Calci d’angoli 4-0 per l’Herculaneum. Minuti di recupero: 3’ pt, 6’ st.

Potrebbe anche interessarti