Papagni:” meritavamo il pareggio”, Checcucci: “Pecccato, avevamo la gara sotto controllo”

Aldo Papagni (Savoia)

Morale sotto i tacchi in casa Savoia. C’e’ poca voglia di commentare una partita in cui il Savoia ha pagato un dazio troppo elevato rispetto a quanto offerto sul rettangolo di gioco. Per la quantità di occasioni prodotte da entrambe le squadre, i biancoscudati avrebbero meritato almeno il pari e se le sensazioni del momento fossero confermate (probabilmente il goal annullato nel secondo tempo agli oplontini era regolare) allora il rammarico aumenterebbe ancora di più. In ogni caso, non c’e’ tempo per recriminare: occorre rialzarsi in piedi e continuare a lottare e di questo né è ben conscio il tecnico Aldo Papagni che esordisce così:” Volevamo dare continuità agli ultimi risultati positivi ma purtroppo non ci siamo riusciti. Portare a casa una vittoria quest’oggi, avrebbe significato tanto per noi e ci avrebbe dato una grossa spinta soprattutto dal punto di vista morale ma purtroppo è andata così….Adesso bisogna riazzerare tutto e ricominciare da dove ci eravamo fermati”. L’ex allenatore del Taranto, preferisce glissare sull’episodio del goal annullato a Leonetti per soffermarsi piuttosto sulla prestazione globale della squadra:” Preferisco non soffermarmi sul goal annullato. Fa parte di quegli episodi che possono capitare nell’arco di una stagione. Piuttosto credo che considerando la prestazione globale offerta dei ragazzi, avremmo meritato quantomeno il pareggio. Di fronte avevamo comunque un avversario duro da affrontare. Del resto, se il Barletta ha inanellato undici risultati utili consecutivi , un motivo ci sarà. Abitando da quelle parti, ho potuto ammirarli più volte da vicino e posso affermare che giocano davvero un bel calcio”. A Papagni viene fatto notare la carenza di peso in attacco (con Leonetti e Ferrante lì davanti, la squadra è troppo leggerina) ed il tecnico biscegliese, annuendo afferma:” E’ vero. Diciamo che ci manca un Cipriani, un giocatore che possa aiutarci a far salire la squadra. Il reparto avanzato è troppo giovane e manca di peso”. Un ‘ ultima riflessione, sui tifosi, ancora una volta elogiati dal tecnico dei torresi che fa loro una promessa:” Anche ad una tv pugliese, ho sottolineato come i nostri tifosi non ci fanno mai mancare il loro sostegno. Ciò funge per noi da sprone a dare il massimo per raggiungere il nostro obiettivo. Posso garantire che non molleremo fine alla fine, lottando con la stessa grinta di sempre”.

In sala stampa, anche il difensore Checcucci, uno dei migliori in campo nonostante la sfortunata autorete:” Sono soddisfatto della mia prestazione. Peccato solo per la sfortunata autorete che nell’occasione si è rivelata determinante perché ha mutato la traiettoria della sfera, ingannando Gragnaniello. Non ci voleva proprio.” Lo stopper toscano, ci tiene comunque ad evidenziare che la squadra ha lottato fino alla fine:” Quest’ oggi abbiamo giocato per vincere ed avevamo la gara sotto controllo; la mentalità è stata quella giusta ma quel goal ci ha tagliato davvero le gambe. La squadra ha comunque dimostrato quanto tiene alla salvezza. Adesso bisogna ritornare a fare quanto di buono stavamo facendo prima…”.

Potrebbe anche interessarti