Majella-Fava: un gol per la D

MajellaFava

Il match tra Turris e Sessana, che si disputerà domenica 22 febbraio allo stadio “Liguori” di Torre del Greco, dirà molto sul futuro di questo appassionante ed incerto campionato di Eccellenza, delineando con più chiarezza i contorni del vincitore, di chi a fine stagione andrà direttamente in Serie D. Si affronteranno, da una parte, la squadra di mister Santosuosso, prima in classifica, dall’altra la squadra di mister Ricciardi, separata dai corallini da un solo punto e saldamente seconda.

Un match che metterà di fronte due squadre che hanno letteralmente dominato il campionato, lasciando dietro di sé solo terra bruciata. Una lotta a due che è iniziata fin dalle primissime giornate di campionato, e che si è protratta (e si protrarrà) almeno fino a domenica. All’andata la spuntò la Sessana, grazie ad un rigore firmato da Rosi. La prima ed unica sconfitta stagionale della Turris, che vorrà sicuramente riscattarsi e, almeno sportivamente, vendicarsi dell’onta subita.

Proprio nel match d’andata mancò, però, uno dei protagonisti di questo campionato, Rosario Majella. L’attaccante infatti non fu convocato da Santosuosso per un problema fisico e di conseguenza non poté giocare quella gara. Un vero peccato, perché di sicuro avremmo assistito ad un grande duello con Dino Fava, il sempitèrno bomber gialloblù, che tanto bene sta facendo in questa stagione. Sfida rinviata, dunque, a domenica prossima, quando – salvo infortuni dell’ultima ora – i due si sfideranno faccia a faccia, ed è per questo che abbiamo deciso di analizzare e comparare le statistiche dei due attaccanti.

Partiamo dai primi in classifica, e quindi da Rosario Majella. Il bomber corallino detiene la testa della classifica marcatori, con ben 16 reti realizzate. Un bottino invidiabile, ma non è certo una novità per un attaccante che ha sempre fatto gol nel corso della sua carriera, oltre 200 tra Lega Pro e Serie D. Un calciatore di categoria superiore, che per la prima volta in carriera ha accettato di giocare in Eccellenza solo ed esclusivamente per vestire la maglia corallina. In questa stagione ha avuto alcuni momenti di appannamento, dovuti ad alcuni problemi fisici, ma nelle ultime due gare di campionato si è ripreso alla grande: ben due doppiette rifilate al San Giorgio e al Quarto. Con il suo compagno di reparto, Orazio Grezio, forma la miglior coppia offensiva del torneo.

Non è però da meno il bomber della Sessana, il capitano Dino Fava. Un calciatore che si presenta da solo, che nel corso della sua carriera ha indossato tante maglie di squadre diverse, tra le quali Napoli, Udinese, Bologna, Salernitana. Lo scorso anno Fava ha compagine di Sessa Aurunca. Un attaccante esperto, un classe ’77 che non sente il peso degli anni, ma anzi continua a fare sempre gol con una continuità impressionante. Nella classifica marcatori è quinto, con 10 reti realizzate, a -6 da Majella. Un distacco considerevole, dovuto soprattutto al periodo nero che ha attraversato la Sessana. Per la squadra gialloblù, infatti, in questo girone di ritorno sono state appena tre le gare vinte, su 6 incontri. Ancora più emblematico è il dato relativo alle reti segnate, solo 6. Molte partite conclusesi sull’1-0, spesso a firma di Fava, che ha portato punti pesantissimi ad una Sessana in crisi di gioco. Basti ricordare le reti da tre punti realizzate contro il Gladiator e l’Hermes Casagiove.

Entrambi, dunque, conoscono alla perfezione il verbo del gol, declinandolo magistralmente ogni domenica, roba da attaccanti di razza. Una sfida nella sfida insomma, perché solo i grandi calciatori possono decidere gli incontri più delicati. Se la lotta tra Turris e Sessana rimane incerta, ancora di più lo è quella tra Majella e Fava. Un duello che si deciderà fino all’ultimo gol, e che regalerà spettacolo ad un “Liguori” che si preannuncia infuocato.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più