Caos all’Herculaneum, l’appello del consigliere Iacomino: “Fate un passo indietro…”

Herculaneum

Sono passate poche ore dal pareggio interno dell’Herculaneum e dalle successive dimissioni del trio Amata, Esposito e Ulivi. Un terremoto che non ha risparmiato neanche una parte dei tifosi, rei di assistere alla gare interne dei granata senza pagare il biglietto. Per tale motivo la proprietà ercolanese ha annunciato che per le prossime partite interne entreranno soltanto gli abbonati.

Momento a dir poco difficile per una squadra che sta facendo benissimo in questo campionato con tanti suoi tifosi preoccupati per le sorti future della maglia granata. Tra questi c’è anche il consigliere Aniello Iacomino, da tempo vicino alla proprietà e che già ieri sera attraverso Facebook ha invitato il ds Emiliano Amata a compiere un passo indietro.

Questa mattina lo abbiamo incontrato e ha ribadito in maniera ancora più esaustiva il suo appello: “Non è possibile che per un pareggio, con una squadra che è al terzo posto, si crei questo caos in città. I tifosi sono preoccupati, agitati. Ho già chiesto ad Emiliano Amata di fare un passo indietro, ognuno deve fare la sua parte: proprietà, tifosi e amministrazione. Io sono un tifoso di questa squadra e sono stato vicino al presidente e all’intera società già in passato e per questo sento di lanciare questo appello. Ercolano è una grande piazza, non solo la Brigata Vesuviana ma tanti altri macinano chilometri per seguire la squadra e per questo invito, per chi non lo facesse, a pagare il biglietto. La società ha bisogno dei suoi tifosi e spero che possa fare anche in questo senso un passo indietro”. 

Potrebbe anche interessarti