Il Pizza Village non si farà più. Ecco perché è stato annullato

Napoli Pizza Village

Il Pizza Village a Napoli non si farà quest’anno. Il fiore all’occhiello dell’amministrazione comunale partenopea è stato annullato a causa dell’aumento di oltre il 300 per cento deciso nella seduta del Consiglio Comunale di giovedì notte e la tassa di occupazione di suolo pubblico rende impossibile la manifestazione.

Alle condizioni attuali – spiega il brand manager della rassegna Claudio Sebillo a Il Mattinonon possiamo andare avanti. Le nuove tariffe Cosap ci impediscono di proseguire. Non abbiamo utili così elevati da poter versare un canone come quello che è stato determinato con la delibera degli ultimi giorni. Negli ultimi tre anni, in estate, il Cosap è sempre aumentato. Ci aspettavamo dal Comune condizioni tali da poter avere lo stesso canone dello scorso anno“.

Rispetto ai circa 18mila euro della scorsa edizione, quest’anno se ne andrebbero a pagare circa 59mila per l’intera manifestazione. Ma le nuove misure introdotte da Palazzo San Giacomo riguardano esclusivamente i casi di occupazione di un’area pubblica superiore ai mille mq, mentre per tutti gli altri, gli importi del canone sarebbero simili a quelli del 2014.

Potrebbe anche interessarti