Licenziato! Denuncia un malfunzionamento e viene mandato via

Medicina Futura

Di notizie strane, ogni giorno se ne sentono tante, ma quella riportata da ilmediano.com, che riguarda un delegato Cgil del centro diagnostico Medicina Futura, è davvero fuori dagli schemi.

Carlo Del Vasto, 32 anni, di Acerra, tecnico radiologo, e appunto delegato Cgil, a seguito di una denuncia dove evidenziava il malfunzionamento di un rilevatore di ozono nella sala radioterapeutica di via De Gasperi, è stato licenziato, colpevole forse della troppa “trasparenza”. Gli è costata cara la denuncia fatta all’Asl 2, all’Ispettorato del Lavoro e alla Polizia, un’opera buona e soprattutto coscienziosa, si è immediatamente tramutata in una ghiotta opportunità di licenziamento. Carlo Del Vasto, sarebbe dovuto partire per la Spagna, dove avrebbe chiesto alla sua fidanzata di sposarlo, avrebbero ricordato insieme per sempre la magia di un’estate fantastica e invece tra i loro ricordi resterà solo quello di un ingiusto e inaspettato licenziamento.

Ognuno di noi cresciuto con dei valori, sa che bisogna sempre fare la cosa giusta, ma che succede se poi proprio questa ti stende al tappeto mettendoti in difficoltà? Il 32enne di Acerra, non pensava certo che comunicare il malfunzionamento un un rilevatore di ozono potesse costargli tanto caro, anzi pensava invece che restando in silenzio, tutto ciò sarebbe costata la vita a molte persone, la presenza di ozono infatti riduce quella dell’ossigeno e rischi posso rivelarsi molteplici.

Le motivazioni del licenziamento sono diverse,come quella di false testimonianze e false circostanze, ma Del Vasto assicura che per oltre due mesi lui stesso ha richiesto la sostituzione del rilevatore di ozono, senza mai essere preso in considerazione. In merito alla vicenda, parla anche  Lenina Castaldo, della Cgil Funzione Pubblica, che appoggia in pieno quanto fatto da Carlo Del Vasto ed aggiunge:“Il nostro delegato è stato licenziato solo per aver fatto il suo sacrosanto dovere”.

Oggi il 32enne di Acerra, Carlo Del Vasto, è un uomo disperato e senza lavoro, un uomo che sognava un futuro diverso, con un matrimonio e la nascita di una nuova famiglia, e che invece oggi dovrà probabilmente lottare per trovare un buon impiego, consapevole purtroppo, che non dovrà mai più fare la “cosa giusta”.

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più