Napoli, la truffa della ruota bucata colpisce un anziano. Funziona così

Truffa ruota bucata

Se quella dello specchietto è indubbiamente la truffa maggiormente in voga con anche delle varianti e per tale motivo più facilmente riconoscibile per la vittima, in questo periodo estivo torna di moda la truffa della ruota bucata. Da Pordenone alla punta estrema della Sicilia, i casi di cronaca che ne parlano si rincorrono.

La truffa si svolge in maniera piuttosto semplice. Due persone, in genere, studiano un automobilista, lo osservano e quando parcheggia si avvicinano alla sua vettura. L’ignaro conducente una volta ritornato al suo veicolo per mettere in moto, si accorge di avere una ruota bucata (a forarla sono stati i due). Così, armandosi di pazienza, comincia ad aprire l’automobile per poter effettuare il cambio del pneumatico. Ed è questo il momento nel quale i malviventi ne approfittano: si avvicinano velocemente all’auto e portano via tutto ciò che sono in grado di racimolare in pochissimi istanti.

L’ultima vittima napoletana è un anziano di 87 anni derubato del suo borsello sul Viale delle Metamorfosi. Per sua fortuna, nelle vicinanze, c’erano appostati degli agenti che hanno bloccato i due truffatori e recuperata la refurtiva.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più