Parco Virgiliano, al via i lavori di restauro dell’ingresso monumentale

restauro Parco Virgiliano Posillipo

Napoli – In questa giornata si darà il via ai lavori di restaurazione che per i prossimi 4 mesi interesseranno la Porta del Parco Virgiliano. Quest’ultima rientra nel progetto “Monumentando Napoli” con il quale si restaureranno 27 monumenti della città con l’aiuto di sponsor privati, restauratori ed architetti.

A rendere noto l’inizio dell’intervento è il Comune di Napoli: “Le operazioni di cantierizzazione dell’intervento di restauro della Porta del Parco Virgiliano inizieranno mercoledì 26 agosto. In queste ultime 48 ore sono state completate, infatti, le ultime procedure amministrative propedeutiche alla realizzazione dell’intervento”.

Il costo stimato per il restauro della Porta del Parco Vigiliano è di circa 145.000 euro. Come specificato nella scheda dei lavori pubblicata dal Comune di Napoli, gli esperti interverranno sugli elementi marmorei dei fregi e bassorilievi del monumento, composto da marmo e rivestito da mattoni, per rimuovere depositi superficiali e incrostazioni. Si passerà poi all’eliminazione della vegetazione, all’applicazione “di protettivo antiscritta sulle parti soggette a rischio antropico” e alla “verifica strutturale per le anfore sulle colonne ed eventuali consolidamenti di parti distaccate o disconnesse”.

Il Parco Virgiliano, che a fine restauro potrà vantare di un ingresso riportato a nuova luce, venne realizzato negli anni ’30 ed è uno dei luoghi più frequentati da cittadini e turisti che hanno modo di rilassarsi grazie agli spazi verdi e al panorama mozzafiato, praticare sport e partecipare a manifestazioni e spettacoli che spesso vengono organizzati in questa meravigliosa location situata sulla collina di Posillipo.

Il Comune di Napoli ha inoltre annunciato che a breve inizieranno anche i lavori per il Ponte di Chiaia: “Giovedi 27 si concluderanno infatti le operazioni di contabilizzazione dell’intervento di messa in sicurezza per l’eliminazione di pericolose infiltrazioni in alcune parti del monumento e si potrà quindi procedere alla cantierizzazione del Ponte per l’aspetto restaurativo”.

Potrebbe anche interessarti