350 migranti in arrivo in Campania. Ecco dove

 

Un barcone di migranti ANSA / ETTORE FERRARI
Un barcone di migranti

Questa mattina una riunione nella Prefettura di Napoli ha coordinato, insieme alla Caritas, l’arrivo di 350 migranti che, a partire da oggi, dovranno trovare sistemazione in Campania. I profughi verranno smistati per la maggior parte in una comunità vicino Napoli, mentre altri andranno in case d’accoglienza ad Avellino, Benevento, Salerno e Caserta. Queste persone provengono prevalentemente da  Nigeria, Ghana, Senegal, Mali, Guinea, Costa d’Avorio, Gambia, Togo, Pakistan, Siria, Eritrea e Somalia e nei loro paesi hanno perso tutto, persino casa e i pochi averi che conservavano.

Tutti loro sono sbarcati grazie alle navi della Marina Militare a Trapani, Palermo e Vibo Valencia e verranno trasportati in Campania da sei autobus nel corso del fine settimana. Nonostante molti dei 350 migranti cercheranno di andare immediatamente via dall’Italia per raggiungere parenti e amici in altri stati, prevalentemente in Francia, la situazione potrebbe diventare critica dal momento che la maggior parte dei centri di accoglienza in provincia di Napoli è già satura e nel prossimo mese si prevede l’arrivo di altre 20.000 persone su tutta la penisola.

Problemi che derivano anche dalle condizioni fisiche di questi disperati. Uomini e donne, ma, sopratutto bambini, spesso privi di genitori e parenti, che hanno affrontato un durissimo esodo e intollerabili soprusi prima di arrivare qui e che, quindi, avranno bisogno di tutta l’assistenza possibile. Inoltre si prevede la presenza di alcune donne incinte e si sta già stabilendo quali strutture possano accoglierle e prevenire e curare i rischi di queste difficili gravidanze.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più