Audio. D’Alessio risponde a De Luca su Malaterra: “Diventerà una buona terra”

malaterra

Questa mattina, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, intervistato, nel corso di una conferenza stampa, a proposito del concerto Malaterra di Gigi d’Alessio che si terrà prossimamente alla Reggia di Caserta e che sarà volto a sensibilizzare su un argomento spinoso come quello della Terra dei Fuochi, ha espresso alcune perplessità relativamente al nome della manifestazione.

Secondo De Luca infatti, nonostante l’iniziativa del cantante sia valida, il nome Malaterra sarebbe troppo pessimistico per quelli che sono invece i fini del concerto, che, sempre secondo il governatore, andrebbe chiamato Terra dei Fiori. Insomma a De Luca il nome Malaterra non piace per niente e la risposta di D’Alessio non si è fatta attendere. Nel corso della trasmissione radio condotta da Simioli e Borrelli il cantante ha chiamato in diretta spiegando a De Luca “noi partiamo da Malaterra per farla diventare una bella terra. In ogni caso sono contento che il Governatore apprezzi queste iniziative“.

Gli stessi Borrelli e Simioli hanno poi difeso Gigi d’Alessio “difendiamo il cantante napoletano che a differenza di altri artisti e uomini di spettacolo, a partire da Selvaggia Lucarelli, non ha usato questo dramma per farsi spot o speculandoci sopra. L’iniziativa di Gigi D’Alessio a nostro avviso è utile al territorio. Di tanti artisti e gente del mondo dello spettacolo che hanno speculato su questo dramma a partire da Selvaggia Lucarelli che lanciò pagine fb e campagne di comunicazione virali per poi dimenticarsene appena finita la baraonda mediatica D’Alessio assieme a pochi altri ha continuato a impegnarsi per i campani con costanza anche esponendosi a feroci critiche

Ecco l’audio della risposta di d’Alessio al presidente De Luca.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più