Napoli capitale del turismo: sei blogger raccontano i luoghi più belli della città

Castelli di Napoli

Negli ultimi mesi il turismo a Napoli si trasformando in una realtà tutt’altro che trascurabile. I numeri continuano a crescere e in migliaia affollano la città in qualunque periodo dell’anno, nel solo mese di agosto, come rivelato dai dati Gesac, l’aeroporto di Capodichino ha registrato il 20% in più di transiti di turisti stranieri, con conseguenze straordinarie per l’economia della città.

Per omaggiare i risultati di questa città, che per secoli è stata e continua ade essere un punto di riferimento per il turismo mondiale,  il portale di ricerca viaggi e voli low cost momondo.it ha chiesto a sei blogger napoletane di raccontare i luoghi che meglio rappresentano lo spirito della città. Sei imperdibili tappe tra natura, storia e tradizioni culinarie, per un itinerario speciale all’insegna della napoletanità.

Simona Sacri parte dal cuore pulsante della città, Spaccanapoli, dove sapienze artigiane si fondono con gli odori della cucina partenopea in un’atmosfera unica e straordinaria, fatta di vicoli, viuzze, e del tipico vociare dei napoletani, famosi per lo spirito scanzonato e il peculiare modo di vivere la città.

Anna Pernice di Travel and Fashion Tips, preferisce guidare il lettore in un viaggio contemplativo e misterioso nelle viscere della città. Un piccolo tour nelle Catacombe di San Gennaro e nello storico Quartiere Sanità, tra i più caratteristici del centro storico. Non molto diversa la scelta di Flavia Racconto di Vivere Parigi che, come tappa irrinunciabile, riporta il Cimitero delle Fontanelle, da sempre luogo oscuro ricco di leggende e folklore.

Immancabile il Cristo Velato e la straordinaria Cappella Sansevero segnalata da Valeria D’Esposito di Visit Campania, gioiello architettonico in grado di togliere il fiato anche ai più avvezzi conoscitori d’arte.

Agli amanti della natura, Francesca Di Pietro di Viaggiare da Soli, consiglia un’immersione nei fondali di Baia Sommersa, area marina protetta, dove è possibile vedere un’intera città sott’acqua, mentre Diana Bancale di In Viaggio da Sola, “spedisce” tutti al Quartiere Vomero, con un salto nella suggestiva Certosa di San Martino che  permette, in un unico colpo d’occhio, di vedere Napoli da un punto di vista privilegiato.

Come suggerito dal portale mondomondo.it, una sorta di “regalo” che il portale ha voluto donare ai tanti turisti che, in vista di un settembre ancora mite, sceglieranno la città campana per un fine settimana da portare per sempre nel cuore.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più