Video. Edison lancia i video a 360°: si muovono insieme a chi li guarda!

Edison video 360 gradi

Edison offre a tutti la possibilità di esplorare i propri impianti, sfruttando la tecnologia, da poco implementata su Youtube e Facebook, dei video a 360° che offrono una totale immersione negli ambienti filmati. Una volta partito il video, si può muovere il proprio smartphone o tablet (o trascinare il dito sullo schermo) e far cambiare così l’inquadratura, proprio come se si fosse sul posto e si muovessero il corpo e la testa, mentre da PC si può cliccare sul video e trascinare il cursore per ottenere lo stesso effetto: i video, in pratica, si muove insieme a chi li guarda (potete provare voi stessi facendo partire il video in fondo a questo articolo).

Per la prima volta in Europa è possibile vedere i fondali al di sotto di una piattaforma petrolifera, la Vega A, a largo della Sicilia, scoprendo una ricca e variegata fauna marina. Il video ha come protagonista la piattaforma petrolifera offshore Vega A, la più grande piattaforma offshore del mediterraneo italiano. Vega, entrata in produzione nel 1987, conta 24 pozzi di cui 17 in produzione che estraggono ogni giorno 2.500 barili di greggio. La piattaforma è ancorata su di un fondale profondo 122 metri per mezzo di venti pali di acciaio tubolare; nel video si può vivere l’esperienza di nuotare tra questi pali, circondati dalla fauna marina che popola questo tratto di mare.

I video a 360 gradi sono disponibili su tutti i dispositivi mobili, smartphone e tablet, utilizzando l’app di Youtube e Facebook. Grazie ai sensori di movimento presenti in questi dispositivi, il video seguirà perfettamente i movimenti dell’utente, sarà quindi possibile “muovere” l’inquadratura della telecamera muovendo il proprio smartphone o tablet. Il video è disponibile anche su PC desktop direttamente da Youtube ma, al momento, solo per chi naviga con i browser Google Chrome e Mozilla Firefox.

Per la realizzazione di questo progetto sono state prodotte più di 15 ore di girato, in 4 location differenti. Per le riprese è stato utilizzato un drone esa-octocottero modificato per poter posizionare un supporto per 12 camere Go-Pro hero 4 sincronizzate tramite wi-fi, così da riprendere a 360° in 4k.

Sulla piattaforma sono state utilizzati due diversi tipi di ripresa; la prima dinamica, usando un caschetto personalizzato, anche qui per riuscire a posizionare il supporto per 12 camere e poter così offrire una visuale in soggettiva dei vari percorsi che si diramano. La seconda tecnica di ripresa è stata una più classica ripresa statica, per illustrare alcune operazioni che avvengono sulla piattaforma.

L’ambiente sottomarino sottostante la piattaforma è infine la più spettacolare delle quattro location. Per poter riprendere a 360° ad una profondità di 20 metri circa, è stato utilizzato il supporto 360Abyss anodizzato e progettato per raggiungere profondità fino a 1000 metri. Due sub professionisti e di grande esperienza, hanno così potuto far rivivere agli utenti, una vera e propria esperienza “immersiva” e spettacolare nell’universo di biodiversità che si è creato nel tempo al di sotto di Vega A.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=NXltmw0g-f0[/youtube]

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più