Video. On. Prataviera: “I partenopei inizino ad esser più sinceri e meno truffaldini”

deputati

Il video postato su Facebook dal Movimento Cinque Stelle Campania, riporta l’intervento del deputato Emanuele Prataviera, nella seduta 492° (XVII legislatura) del 29 settembre 2015, in merito alla legge annuale per il mercato e la concorrenza. Precisamente si è espresso sull’articolo 6 di tale emendamento, che riguarda l’“identificazione dei testimoni di sinistri con soli danni a cose”.

In parole povere si è parlato di assicurazioni auto e truffe. Tutto è iniziato quando l’on. Antimo Casaro (Scelta civica per l’Italia) ha parlato di falsi testimoni durante incidenti stradali. “Chiediamo che i premi assicurativi siano spalmati per tutti gli automobilisti assicurati d’Italia, da Bolzano a Ragusa. Non è giusto che i napoletani, come direbbe Totò, a prescindere debbano pagare di più“. Silvia Fregolent, del PD, ha affermato che i “testimoni di professione” sono dappertutto e non solo al Sud e che le truffe avvengono da Bolzano a Caltanisetta. Dare la possibilità ai cittadini onesti delle zone dove l’assicurazione è più alta, di pagare quanto gli altri cittadini d’Italia.

A questo punto è intervenuto l’on. Prataviera: “Non sono d’accordo con gli altri interventi. I partenopei inizino ad esser un po’ più regolari, sinceri e meno truffaldini e vedrà che sicuramente i premi d’assicurazione scenderanno. Il resto dei cittadini onesti non deve pagare di più. Una logica del paese che il meridionale deve fare il furbo a scapito e a danno di tutto il resto del paese.

L’on. Alfonso Bonafede (M5S) ha concluso poi, difendendo i campani e i partenopei, ritenendo offensivo l’intervento di Prataviera, nei confronti di tutti gli Italiani. Ancora una volta i napoletani ritenuti truffatori e criminali, che agiscono a scapito degli altri cittadini onesti e “regolari”. Un intervento abbastanza fuori luogo ed anche poco costruttivo, visto che si discuteva di come combattere i cosiddetti “testimoni di professione” presenti in tutta Italia e non solo a Napoli.

Per visualizzare il video, cliccaci su!

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più