Avellino, spacciava droga con la sua “strategia comoda”: arrestato

Guardia di FinanzaAvellino – La strategia usata riduceva i tempi di consegna ed esulava facilmente l’attenzione delle forze dell’ordine: il giovane 19enne arrestato a Villamaina (AV) spediva, in consuete lettere postali, l‘eroina e i semi di papavero da oppio, acquistati on-line da acquirenti di diversa provenienza. La droga veniva occultata tra le pieghe dei filamenti di carta delle missive spedite; 5 lettere inviate nell’arco di due settimane hanno richiamato l’attenzione delle Fiamme Gialle, le quali hanno iniziato ad investigare su tali anomali spedizioni. Stabilito il contenuto illegale e stupefacente delle lettere, si è provveduto alla perquisizione dell’abitazione del giovane avellinese: 42.000 semi di papavero da oppio, (tipo “papaver somniferum”) e 4 gr di eroina sono stati sequestrati al 19enne spacciatore, dai finanzieri della Tenenza di Sant’Angelo dei Lombardi.

Il responsabile, tale V.A., è stato deferito alla locale Autorità Giudiziaria in violazione dell’art. 73 del D.P.R. 309 del 1990, con contestuale sequestro del quantitativo di sostanze stupefacenti, scoperto dai militari delle Fiamme Gialle.

È quasi surreale come lo spaccio e il commercio di sostanze illecite avvenga tramite mezzi e strumenti quasi del tutto statali e sotto agli occhi di tutti: questo ha permesso un giovane di 19 anni di spacciare direttamente da casa, come si trattasse di un virtual-game di una comune consolle.

Potrebbe anche interessarti