Villaggio di Natale a Piazza Garibaldi può saltare: slitterebbe a Pasqua

Piazza GaribaldiIl progetto del Villaggio di Natale a Piazza Garibaldi, della quale si è fatto promotore Michele Lettieri, il titolare dell’Accademia della Moda, riconosciuta come istituto universitario, secondo Repubblica rischia di saltare. Il progetto, che era stato presentato in comune nei giorni scorsi ed era stato accolto con entusiasmo dall’Assessore al Commercio, Enrico Panini, è stato “bloccato” in conferenza dei servizi per alcuni nuovi adempimenti tecnici ed il tutto è stato rimandato, almeno per il momento.

Si tratta di cavilli burocratici e tecnici che, come spesso accade in Italia, mettono a rischio un intero progetto, in questo caso da 300 mila euro e che non si sarebbe limitato solo al prossimo Natale. L’idea era infatti quella di ridare vita alla piazza per l’intero anno, incrementando il turismo ed abbattendo il degrado grazie a mercatini, eventi e la valorizzazione dei prodotti tipici. Ma sembra ormai troppo tardi, come ha fatto notare Biagio Vanacore:Il verbale ci è stato consegnato venerdì sera, quindi tutto è stato rinviato alla riconvocazione della conferenza dei servizi, ma è chiaro che i tempi si sono fatti troppo stretti. In dieci giorni non si possono chiudere i contratti e senza certezze non possiamo muoverci.”

A quanto pare a creare intoppi ci sarebbero anche dissidi con Grandi stazioni, la società che ha realizzato l’attuale Piazza Garibaldi che, secondo indiscrezioni, vorrebbe rientrare dell’investimento.

È partita così una corsa contro il tempo per cercare di salvare il progetto e per il momento l’ipotesi più plausibile sembra essere quella di farlo partire per Pasqua realizzando comunque, per il momento, almeno l’evento natalizio. “Il nostro obiettivo – ha affermato Paniniè di fare una piazza polifunzionale all’insegna del turismo e del commercio. L’ancora è stata levata, ora speriamo che siano issate le vele.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più