Riapre l’antico Setificio di San Leucio

beatrice di borbone setificio di san leucio

Riaprirà l’antico Setificio Leuciano sabato prossimo, 5 dicembre alle ore 18:00 ma, contrariamente a quanto riportato in precedenza, non sarà la principessa Beatrice di Borbone a dare il via alla produzione. L’antico setificio, fondato nel 1776, chiuse qualche anno fa per fallimento ed ora tornerà in funzione grazie ad un’iniziativa del Gruppo Letizia s.p.a., un gruppo di imprenditori casertani che hanno deciso di ridare vita alla produzione di sete, aggiungendo anche un laboratorio di ricerca ed una fabbrica di componenti in fibre.

Inizialmente l’opificio impiegherà venti persone nella produzione avvalendosi anche della maestranza di esperti che metteranno a disposizione esperienza e professionalità.

L’operazione rappresenta una vera e propria sfida culturale che sottolinea il connubio tra passato e presente, tra la tradizione e la modernità. I telai borbonici riprenderanno quindi a funzionare. Il Setificio Borbonico, fondato da Ferdinando IV di Borbone nel XVIII secolo, fu il primo setificio nella Real Colonia di San Leucio. Il sovrano chiamò a raccolta tutti i migliori tessitori italiani e francesi fornendo loro un’abitazione e creando una vera e propria comunità nei dintorni.

Nonostante la grande attesa, la principessa però non potrà esserci, a renderlo noto ella stessa con un comunicato ufficiale in cui dichiara di non aver mai confermato la sua presenza all’evento, rinnovando con entusiasmo i migliori auguri per il Gruppo Letizia . “Sono molto legata a San Leucio e spero che questo sia solo l’inizio di un nuovo percorso che possa portare alla rivalorizzazione del territorio” conclude la principessa, augurio a cui aderiamo sentitamente!

Potrebbe anche interessarti