Non solo Napoli, anche Ercolano avrà il suo pianoforte condiviso

Piano Ercolano

L’arte incontra la musica. Succederà domani davanti all’ingresso storico degli Scavi di Ercolano, quando alle ore 18:00 sarà installato un pianoforte a completa disposizione dei passanti e dei turisti che vorranno cimentarsi nel suonarlo. Lo strumento musicale resterà nell’emiciclo di Corso Resina fino al termine delle festività natalizie.

Se tutti potranno dilettarsi nel suonare nel magnifico scenario di uno dei siti archeologici più importanti del mondo, l’onore di inaugurarlo lo avrà invece un’artista ercolanese di fama internazionale, la pianista Ivana D’Addona. A quest’ultima sarà dunque affidata la responsabilità di dare il via a “Piano Ercolano”, come è stata intitolata l’iniziativa, che il sindaco Ciro Buonajuto – in una nota ufficiale – sottolinea che è stata realizzata dal Comune vesuviano a costo zero.

Piano Ercolano

Ercolano si porterà così a livello di alcune tra le principali città europee, dove si è soliti trovare un piano nella piazza centrale. In realtà anche nella stessa stazione di Napoli un pianoforte vi si trova già da diverso tempo e per giunta ha riscosso parecchio successo, con dei veri e propri “concerti popolari” inscenati da turisti e cittadini napoletani, uniti dalla passione per la musica.

Non per nulla la locandina ideata dal Comune per pubblicizzare “Piano Ercolano” batte proprio sulla capacità d’unione della musica: “La musica è l’unica lingua universale, suonami e non servirà la traduzione”

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più