Napoli, tangenti per entrare in Guardia di Finanza: arrestati 3 marescialli

Guardia di Finanza

Chiedevano somme di denaro in cambio di un grosso favore, ovvero il superamento dell’ultimo concorso per poter finalmente entrare nel mondo della Guardia di Finanza. E’ per questo motivo che tre marescialli di Napoli sono stati arrestati con l’accusa di corruzione e millantato credito.

La scoperta è avvenuta grazie ad una indagine della Guardia di Finanza, che è stata coordinata dal procuratore aggiunto Alfonso D’Avino e dal pm Giancarlo Novelli. Non è stata resa nota la cifra richiesta dai tre ufficiali a tutti gli aspiranti finanzieri, che si rivolgevano loro per poter accedere in modo facile nella Gdf. Secondo quanto pubblicato dal Corriere.it, uno dei pretendenti all’ambito posto avrebbe fatto di tutto per recuperare la somma inutilmente versata.

E’ proprio a causa di queste persone che la corruzione è ormai diventata la soluzione per poter poter ottenere in modo facile e veloce qualsiasi cosa si desideri. Intant continuano le indagini.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più