Riapre al pubblico Cappella Pignatelli il gioiello napoletano chiuso da 50 anni

CAPPELLA-PIGNATELLI riapre al pubblico

Dopo quasi 50 anni di oblio riapre finalmente al pubblico una delle chiese più belle e suggestive di Napoli: la Cappella di Santa Maria dei Pignatelli, rimasta chiusa a causa dei mancati lavori di ristrutturazione. Proprio questa mattina il sindaco di Napoli Luigi De Magistris ha visitato di persona il sito, in compagnia dell’assessore comunale all’Urbanistica Carmine Piscopo, al fine di verificare l’effettivo stato dei lavori eseguiti grazie allo stanziamento dei fondi europei riguardante il Grande Progetto “Centro Storico di Napoli – sito Unesco” di cui si è tanto parlato negli ultimi mesi.

L’edificio, che si erge maestoso nel cuore del centro storico, fu donato dalla Famiglia Pignatelli all’Università Suor Orsola Benincasa che, lo scorso anno, ha finalmente potuto dare il via ai cantieri presieduti dall’ingegnere Massimo Del Giudice, che hanno interessato in particolar modo le decorazioni interne da cui è emerso un affresco cinquecentesco, collocato dietro l’altare.

Presto sarà finalmente possibile visitare il monumento che, nella sua magnificenza, sarà destinato a diventare luogo d’attrazione per la città di Napoli, si annuncia infatti che all’interno della cappella saranno allestite mostre, esposizioni, concerti, laboratori, e corsi di restauro per turisti e cittadini!

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più