Arriva la truffa delle busta verde a casa, la polizia avverte: “Non pagate”

Truffa busta verde

Di truffe gli italiani malcapitati ne subiscono a bizzeffe oramai da tempo ma l’ultima frontiera del “ti faccio fesso”, assume connotati ancor più elaborati. A dare l’allarme è la polizia postale che raccomanda i cittadini di segnalare l’arrivo a casa di una busta verde.

All’interno della missiva viene contestata una multa per eccesso di velocità con pagamento che oscilla dai 180 fino ai 250 euro, con segnalazione del conto corrente al quale intestare il bonifico, pena apertura di un contenzioso che porterebbe al pignoramento dei beni.

Una truffa in piena regola subita già da diversi italiani. La busta all’apparenza si presenta con tutti i crismi di verità, simile a quelle utilizzate per gli atti giudiziari ma proveniente dalla Croazia.

La raccomandazione delle forze dell’ordine è quella di non procedere da subito al pagamento ma di di rivolgersi alla polizia postale che verificherà il contenuto della busta.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più