Muore guardando il suo cartone preferito: il destino di Angela, 3 anni.

San Giuliano di Giugliano

Muore guardando il suo cartone preferito. Siamo a Marano: e questo è il triste destino di Angela Castaldi, una bambina di 3 anni morta due giorni fa a causa di un arresto cardiaco. Inutili i tentativi dello staff medico del “San Giuliano” di Giugliano.

La piccola qualche giorno prima aveva accusato una forte gastroenterite che, però, non lasciava presagire nulla di ciò che poi è accaduto. L’epilogo, invece, è stato tragico ed ha spezzato il cuore a papà Gennaro e mamma Rosa.

Nella giornata di Lunedì Angela sembrava aver smaltito i sintomi influenzali, come racconta una delle zie a Il Mattino: “La piccola stava bene, in mattinata aveva mangiato qualcosa e poi si era recata in camera sua a guardare il suo cartone preferito. Mia sorella si è insospettita quando l’ha vista distesa sul letto. Il primo pensiero è stato che stesse riposando poi, si è avvicinata, ed Angela non respirava più“.

I soccorsi sono giunti a casa Castaldi in pochi minuti e i medici e paramedici, rendendosi conto della situazione disperata, hanno immediatamente allertato i colleghi del San Giuliano. Vano qualunque tentativo di rianimare la piccola: dopo quaranta minuti il cuore di Angela ha smesso definitivamente di battere.

Sul corpo della bambina non è stata effettuata alcuna autopsia non essendoci, almeno apparentemente, responsabilità di terzi per la morte di Angela, e i genitori hanno potuto portare a casa la salma della piccola.

I funerali si terranno oggi nella chiesa del “Nuovo Spirito Santo” a Marano. Ci stringiamo intorno al dolore di Gennaro e Rosa che, adesso, dovranno affrontare il momento più difficile: spiegarsi il perché.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più