Light Saber Combat a Caserta, si combatte con le spade di Star Wars

Light Saber Combat
Foto pubblicata dalla pagina Facebook “My Well Palafrassati”

Ricordate le coloratissime spade laser, protagoniste indiscusse di Star Wars? Ebbene, proprio loro sono diventate il centro di una originale disciplina olimpica riconosciuta dal Coni e denominata “Light Saber Combat“. Si tratta di una disciplina ancora poco nota qui al sud che, tuttavia, si appresta a divenire sempre più praticata. E’ stata Caserta la città ad aver ospitato il primo contest del meridione sullo Shii-Cho. Decine di atleti, ma anche tanti curiosi, hanno preso parte, lo scorso 19 Febbraio, presso il Centro “My Well Palafrassati“, diretto da Emiliano Casale, alla prima lezione gratuita di Light Saber Combat del sud Italia.

Il tutto ebbe inizio a Milano nel 2006 quando Simone Spreafico, Gianluca Longo e Fabio Monticelli diedero vita alla prima Accademia LudoSport, il luogo in cui per la prima volta degli allievi iniziarono ad esercitarsi nelle originali tecniche da loro create per rendere possibile e credibile un reale combattimento con una lightsaber (spada laser).

Si tratta di una vera e propria forma di combattimento che nasce da molteplici fonti di ispirazione. I suoi fondatori, provenienti da discipline quali Aikido, Judo, Ju-Jitsu, Kempo Karate, Savate e scherma medievale, iniziarono a confrontarsi con diversi maestri di scherma orientale e occidentale al fine di assimilare elementi utili alla realizzazione di una tecnica innovativa. E fu così che, adottando come unici punti di riferimento immagini e parole utilizzate nei film, Simone, Fabio e Gianluca diedero vita a una disciplina completamente nuova. Si tratta di un sistema codificato di sette forme di combattimento, ciascuna efficace in sé e compatibile con tutte le altre, caratterizzate da tecniche perfettamente in linea con le fonti letterarie e cinematografiche.

Potrebbe anche interessarti