Napoli. Cnr scopre il gene responsabile del tumore alle cellule giganti

Ricerca Medica

Napoli – Una grande scoperta per i ricercatori dell’Istituto di genetica e biofisica del Consiglio nazionale delle ricerche (Igb – Cnr). Grazie allo studio del centro napoletano, pubblicato sull’“American Journal of Human Genetics”, è stato trovato il gene ZNF687, responsabile del tumore alle cellule giganti, noto in medicina come il “morbo di Paget”. Si tratta di una malattia cronica dello scheletro: per uno squilibrio cellulare i pazienti affetti da questo particolare tumore manifestano un ingrandimento o deformazione di uno o più distretti ossei accusando artrosi, dolori, fratture e, persino, deformità gravi.

“Per l’1 per cento della popolazione affetta dalla malattia, – spiega sul Giuseppina Divisato, una delle ricercatrici responsabili dello studio, su “Healtdesk” la patologia può essere complicata dallo sviluppo del tumore a cellule giganti delle ossa pagetiche colpite, che provoca un notevole abbassamento dell’aspettativa di vita. Il 50-80 per cento dei decessi di questi pazienti avviene nei successivi 5-10 anni dalla diagnosi”. Sullo stesso sito, Fernando Gianfrancesco, altro ricercatore, ha spiegato l’importanza della scoperta: “Abbiamo dimostrato che le cause di questa patologia sono esclusivamente genetiche. Infatti, tutti i pazienti affetti presentano la stessa alterazione, che probabilmente si è generata in Campania e negli anni si è consolidata diffondendosi attraverso le generazioni nelle popolazioni limitrofe (effetto fondatore)”

Un’evoluzione importante che potrebbe condurre ad un sistema di prevenzione e controllo efficace ed a delle cure dai risultati, prima d’ora, insperati: “Attraverso i risultati dello studio ora è possibile identificare i pazienti pagetici – continua Gianfrancesco – predisposti allo sviluppo del tumore a cellule giganti, indirizzandoli verso un trattamento farmacologico che ne arresti la crescita”

Potrebbe anche interessarti