I Primati di Napoli nel Quiz di Rai 1: li conoscete tutti? Ecco quali sono

l'eredità rai primati di napoliIeri sera, durante la trasmissione L’Eredità, condotta attualmente da Fabrizio Frizzi, Napoli è stata protagonista indiscussa di uno dei giochi a quiz interno al programma. Ma questa volta, a dispetto di quello che accade solitamente nel mondo mediatico, non si è trattato di qualche ritratto macabro o problematico della città partenopea, bensì dei suoi primati storici nell’ambito della creazione e della progettazione.

Non tutti conosceranno uno dei giochi della trasmissione, chiamato La Scossa, in cui è presente un elenco di risposte alla domanda principale e bisogna rispondere al negativo, pertanto evitando la riposta giusta, la quale è unica su 9.

Ebbene, la domanda di ieri era: “Quale di questi primati italiani non appartiene alla città di Napoli e neanche alla sua provincia?”

Dalla foto è evidente la risposta corretta, la quale è contrassegnata col colore verde. Ma andiamo a vedere la opzioni possibili, quindi tutte le altre risposte che sarebbero state scorrette perché Tutti Primati Napoletani.

  1. Il più antico teatro lirico attivo. E’ napoletano ed è il Teatro San Carlo, fondato nel 1737 per volontà di Carlo di Borbone.
  2. La prima cattedra di Economia. E’ napoletana e si tratta della Cattedra Mondiale di Commercio e di Meccanica, affidata ad Antonio Genovesi nel 1754.
  3. Il Primo Codice Marittimo. E’ napoletano e risale al 1781, per opera di Michele De Jorio e per volontà di Ferdinando IV di Borbone.
  4. Il Primo Centro Vulcanologico. E’ napoletano ed è l’Osservatorio Vesuviano, fondato nel 1841 per volontà di Ferdinando II di Borbone.
  5. La Prima Linea Ferroviaria. E’ napoletana ed è la linea ferroviaria Napoli – Portici, creata nel 1839 su proposta del francese Armand Bayard de la Vingtriesotto il regno di Ferdinando II di Borbone.
  6. La prima luce stradale a gas. E’ napoletana e risale al 1837, quando Ferdinando II concesse al Cavaliere Giovanni De Frigiere di illuminare la città con il gas prodotto dall’olio di oliva.
  7. Il primo Museo Mineralogico. E’ napoletano ed è Il Real Museo Mineralogico che ha sede nella prestigiosa Biblioteca del Collegio Massimo dei Gesuiti. Istituito nella primavera del 1801 da Ferdinando IV di Borbone.
  8. La prima nave a vapore. E’ napoletana e si tratta del Piroscafo a vapore realizzato nel 1853.

Il primato che non appartiene a Napoli, nell’elenco dell’Eredità, è il Primo Giardino Zoologico, che invece fu inaugurato a Roma nel 1911 ed ora ribattezzato Bioparco di Roma.  Se volete conoscere tutti i primati di Napoli e del Regno delle Due Sicilie potete consultare la nostra apposita rubrica, cliccando qui.

Potrebbe anche interessarti