Torre del Greco. Vigili insultati su Facebook: indagini sui profili per scoprire i colpevoli

Napoli, arrestati due vigili urbani

Torre del Greco – Dopo le offese a sfondo sessuale rivolte, su Facebook, all’assessore Romina Stilo, rese note da un articolo di Metropolis, ora sono i Vigili Urbani di Torre del Greco nel mirino degli utenti del social network. Paola Russo, sul Mattino, riporta che, sui gruppi Facebook relativi alla città, sono comparsi numerosissimi post nei quali venivano rivolte offese gravissime agli agenti e, in alcuni, addirittura si incitava alla violenza ed all’odio nei loro confronti. Inizialmente, si era pensato a qualche automobilista contrariato da una multa, ma la situazione è diventata talmente grave da far preoccupare le Forze dell’Ordine. E’ scattata, quindi, un’indagine per identificare i titolari dei profili Facebook incriminati e, stando a quanto riportato, i loro nominativi starebbero per venire alla luce.

“Negli ultimi mesi – racconta il comandante dei Vigili Urbani Salvatore Visone, sempre sul Mattino – abbiamo assistito ad un fenomeno di delegittimazione nei confronti del corpo della Polizia Municipale di Torre del Greco che ha assunto contorni fortemente diffamatori. Nessuno vuole provare i cittadini del legittimo diritto alla critica ma in alcuni casi gli utenti di Facebook sembrano non comprendere che offendere senza mezzi termini gli agenti costituisce reato alla stregua di un articolo di giornale diffamatorio”. Il comandante si ricollega ad una recentissima sentenza della Corte di Cassazione che ha classificato le offese sui social network come “diffamazione aggravata a mezzo stampa”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più