Paura in Circumvesuviana. Capotreno minacciato con un coltello

circumvesuviana

La Circumvesuviana diventa, giorno dopo giorno, più pericolosa: fra sassaiole, sovraffollamento, risse e furti, specialmente sui treni in orario di punta, i disagi dei mezzi Eav sono sempre più preoccupanti. L’ultimo caso di delinquenza è avvenuto ieri sera, intorno alle 19 e 30, stando a quanto riportato dal Fatto Vesuviano, su un treno della linea Napoli – Sarno – Ottaviano. Il capotreno stava controllando i biglietti quando, improvvisamente, un passeggero ha estratto un coltello e l’ha puntato verso il controllore. L’uomo era, probabilmente, uno straniero sprovvisto di titolo da viaggio ed evidentemente ubriaco.

La tragedia è stata evitata dal tempestivo intervento di una guardia giurata presente a bordo. Fortunatamente l’agente ha notato la situazione di pericolo ed è riuscito a disarmare il delinquente prima che riuscisse a ferire qualcuno. Lo straniero si è subito dato alla fuga correndo sui binari. L’episodio ha, ovviamente, causato un corposo ritardo su tutta la linea e le Forze dell’Ordine stanno attualmente cercando di identificare l’uomo armato di coltello. Un caso limite che, però, fa riflettere sulla quasi assoluta mancanza di sicurezza per gli utenti della Circumvesuviana che vengono esposti giorno dopo giorno a tali rischi.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più