Campania Express, torna il treno per i turisti. I pendolari abbandonati a sé stessi

campania expressPer il secondo anno consecutivo, sui binari Napoli – Sorrento viaggerà il Treno speciale “Campania Express”, ideato da Campania Artecard in collaborazione con l’EAV (Ente Autonomo Volturno), di cui è socio unico la Regione Campania.

Dal 20 marzo al 15 ottobre sarà possibile viaggiare tra il capoluogo partenopeo e Sorrento, con alcune fermate intermedie, grazie a 4 corse giornaliere fino al 14 maggio, le quali saliranno a 8 dal 15 maggio in poi.

Il treno partirà da Napoli Porta Nolana, fermandosi a Garibaldi, Ercolano Scavi e Pompei Villa dei Misteri per terminare la corsa a Sorrento. Si tratta di tappe chiaramente turistiche, destinate principalmente ai visitatori. Il costo del biglietto è di 8 euro per la singola corsa e 15 euro per le corse di andata e ritorno, a prescindere dalla stazione di salita e discesa. Sono previste riduzioni per chi possiede la Campania Artecard.

Mentre, quindi, la Circumvesuviana è quotidianamente soggetta a carenze strutturali, ritardi e soppressioni delle corse, vengono allestiti treni speciali per tappe e stazioni già esistenti nel percorso quotidiano dei treni Eav. I pendolari campani, ogni giorno, si trovano ad affrontare disagi notevoli a causa dell’inefficienza della Circumvesuviana, ma a quanto pare invece che risanare il servizio e garantirlo a tutti, si creano ulteriori mezzi solo per pochi. Pur volendo adoperare, infatti, il Campania Express (nel caso dei pendolari), bisognerebbe acquistare un biglietto non poco caro per il trasporto quotidiano. Senza contare che in alcune stazioni fantasma il biglietto nemmeno si può acquistare, poiché prive di impiegati umani o di macchine automatiche.

Potrebbe anche interessarti