Mediaset ancora su Bargiggia: “Le minacce del Napoli sono violazioni contrattuali”

Bargiggia

Continua il braccio di ferro fra la SSC Napoli e Mediaset a causa del servizio di Paolo Bargiggia sulla situazione contrattuale di Gonzalo Higuain. La società sportiva ha definito il servizio “privo di veridicità e confezionato senza rispettare alcuna regola giornalistica” ed ha dichiarato di voler sospendere ogni contatto con le reti televisive Mediaset fino alla risoluzione della divergenza. Dura la reazione della casa televisiva di Berlusconi che ha espresso tutta la solidarietà possibile a Bargiggia ed ha accusato il Napoli di voler mettere un bavaglio alla libera informazione.

Linea dura confermata anche da un secondo comunicato appena rilasciato da Mediaset: “In relazione all’annuncio del Napoli Calcio di interrompere i rapporti giornalistici con le testate Mediaset a causa di un servizio giornalistico sgradito relativo al calciomercato, ricordiamo che il contratto sottoscritto dal Napoli con Lega Calcio Serie A garantisce ai broadcaster titolari dei diritti interviste ad allenatori e calciatori nel pre e post-partita. E, nel caso di Mediaset, anche durante la gara. Siamo increduli sia per le minacce di violazione contrattuale contenute nel comunicato diramato il 30 marzo 2016 dalla Società Sportiva sia per le inaccettabili accuse di scarsa professionalità lanciate contro i nostri giornalisti. Entrambe le prese di posizione verranno valutate nelle sedi opportune”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più