Marigliano. Scoperto garage degli orrori: carne macellata e sangue ovunque

Carabinieri

Marigliano – I Carabinieri della stazione di Marigliano e della compagnia di Castello di Cisterna si sono trovati davanti ad uno spettacolo macabro entrando in un piccolo garage all’interno di una proprietà privata nel Comune di Marigliano. I militari erano stati allertati da una telefonata nella quale un vicino, preoccupato per urla e rumori inquietanti, temeva che all’interno del locale si stessero consumando atroci e sanguinolenti delitti. Secondo quanto riporta il Mattino, in parte era vero, ma le vittime dei gestori del posto non erano persone, ma animali.

Una mucca intera macellata, il cadavere di un altro bovino adulto su un tavolo pronto allo stesso trattamento e seghe, coltelli e sangue ovunque. Una vera e propria macelleria clandestina gestita da un meccanico, un operaio ed un pensionato. Nessuna autorizzazione per una simile attività, nessuna norma igienico-sanitaria rispettata nelle procedure e nessun certificato sulla provenienza degli animali macellati. I tre uomini, da tempo, avevano iniziato questa attività clandestina, immettendo sul mercato carne potenzialmente pericolosa e non controllata. Gli uomini sono stati denunciati per macellazione abusiva, nel rispetto del regolamento europeo, e sono stati sequestrati, oltre al kit da macellaio, oltre trecento chili di carne, principalmente bovina e suina, che sarebbero stati successivamente smerciati ai compratori di tutta la città.

Potrebbe anche interessarti